Promotori Finanziari – Il giramondo

A
A
A
di Matteo Chiamenti 10 Giugno 2009 | 07:00
Ecco la storia di un promotore che ha cambiato diverse casacche, mantenendo inalterata la sua passione per le furbate.

320.000 Euro per la simpatica ditta individuale “Piercarlo Fantolino“. Ecco la somma degli assegni bancari (15) che sono stati negoziati dal promotore omonimo presso la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza. Come? Mediante simulazioni di operazioni di investimento, consistenti nella sottoscrizione di polizze vita emesse da Ras Assicurazioni. Per tale via indotto una sua cliente a consegnargli quindici assegni bancari, finiti poi dove conosciamo. Per fortuna di tutti la Consob ha provveduto alla sospensione cautelare, per un periodo di sessanta giorni, dall’attività di promotore finanziario.

Un artista dell’investimento creativo che ha avuto modo di testare le proprie abilità su differenti palcoscenici; infatti, con note di Banca Mediolanum del 16 gennaio 2009, di Allianz Bank Financial Advisors S.p del 18 febbraio 2009, della Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. del 20 febbraio 2009 e del 23 marzo 2009, di Intesa Sanpaolo S.p.A. del 2 marzo 2009 e del 20 marzo 2009, sono stati indicati i comportamenti irregolari che il sig. Fantolino ha posto in essere, nello svolgimento dell’attività di offerta fuori sede, nei confronti della cliente.

Considerando le mirabolanti scorribande per le piazze sopraccitate e che a queste va aggiunta una nota della “Lupotto & Partners – Consulenza Finanziaria Indipendente” del 4 novembre 2008, ci concediamo una catartica battuta finale, dedicata al nostro Fantolino: il Lupotto perde il pelo ma non il vizio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, l’obolo del vigilante

Consob: un’analisi sulle truffe ai risparmiatori

Consob, Comporti nuovo commissario

NEWSLETTER
Iscriviti
X