Consulenti Finanziari – Padova si affida a Consultique

A
A
A
di Matteo Chiamenti 12 Giugno 2009 | 09:00
Il comune veneto ha deciso di assegnare la gestione di una pare importante del suo patrimonio alla società di consulenza fee only.

Padova è una città nota per diversi suoi tesori. Questa volta però, lasciando da parte capolavori come la cappella degli Scrovegni, si parla di un altro tipo di patrimonio. Quello finanziario. Ebbene, secondo quanto riportato da Il Mondo, il comune ha deciso di aprire le porte alla fee only attraverso la scelta di Consultique come advisor di Aps Finanziaria, società che contiene oltre 100 milioni di Euro del comune (incassati dalla vendita della utility locali).

La realtà della consulenza indipendente, presieduta da Cesare Armellini, si occuperà dell’analisi degli strumenti in portafoglio, della corretta composizione del patrimonio finanziario, del monitoraggio e dell’assistenza continuativi, del riassetto in funzione di nuovi flussi finanziari in entrata e in uscita e dell’assistenza nell’acquisto e vendita degli strumenti e rinegoziazione delle condizioni bancarie.

Il caso padovano sicuramente è emblematico. Il mondo finanziario e anche quello istituzionale, sembrano sempre più convinti e attratti dalla figura del consulente indipendente. Forse si vuole eludere lo strapotere bancario, forse semplicemente si confida in un servizio di maggiore qualità. Qualunque sia la motivazione, di una cosa bisogna prenderne atto: la parcella sembra essere diventata tra i timoni preferiti per guidare la nave nostrana degli investimenti, verso il rilancio del risparmio gestito.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, Assoreti e Enel insieme per la formazione Esg

Azimut, il wealth manager si racconta

Reti, la migliore raccolta della storia

NEWSLETTER
Iscriviti
X