Promotori Finanziari – L'investitore

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 15 Giugno 2009 | 08:20
Il promotore finanziario Aldo Brebbia è stato sospeso in maniera cautelare da Consob per il periodo di un anno. La colpa? Investimenti un po’ troppo sfrontati..

Una rubrica tenuta dalla Gialappa’s band si intitolava “Un uomo un perché”. Ebbene, prendendone in prestito il senso, possiamo così introdurre l’odierna storia di sospensione da parte di Consob.  Un promotore finanziario specializzato nell’investire con prontezza gli attivi dei propri clienti.

L’unico problema, si fa per dire,  consiste nella tipologia di società scelta come target. Infatti, secondo quanto riportato da Consob, il sig. Brebbia, nella veste di promotore finanziario ed esorbitando dai limiti del mandato conferitogli da Banca Mediolanum avrebbe, in concorso con altre persone, convogliato i risparmi di alcuni clienti verso soggetti privi dell’autorizzazione richiesta per l’esercizio dei servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio.

Una sgr che, a quanto pare, è stata dichiarata fallita e al momento del fallimento presentava un patrimonio negativo di 2.289.502,47 di euro, per un totale di circa 150.000 Euro di apporti non andati propriamente a buon fine.

Si sa che azzeccare l’investimento giusto al momento giusto è quanto di più complesso esista nel mondo finanziario, così come compiere l’opposto. Sempre che non vi sia la malafede.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consob e Bankitalia: attenzione alle cripto

Consob, la consulenza fa sempre discutere

Consob, la grana stipendi e le voci di un addio di Savona

NEWSLETTER
Iscriviti
X