UBS: prossima la chiusura del contenzioso con il fisco Usa

A
A
A
Avatar di Marco Mairate 29 Giugno 2009 | 13:02
Secondo indiscrezioni di stampa UBS potrebbe presto concludere il maxi processo intentato dalla autorità americane con una penale record. Il caso si riferisce alla scoperta di un maxi giro di evasori americani, tutti clienti UBS.

Secondo il quotidiano svizzero Sonntag, la banca elvetica potrebbe presto trovare un accordo con le autorità americane circa la maxi evasione fiscale che ha visto come protagonisti migliaia di cittadini statunitensi clienti di UBS.

Il giornale riporta che per chiudere questa brutta storia, UBS potrebbe sborsare una cifra tra i 3 e 5 miliardi di franchi svizzeri (tra i 2,8 e i 4,6 miliardi di dollari). Una somma record che andrebbe a sommarsi a quanto già versato da UBS lo scorso febbraio, quando la banca accettò di comunicare alle autorità statunitensi i nomi di alcuni clienti coinvolti nella truffa ai danni della Internal Revenue Service, il fisco americano.

Il Dipartimento di Giustizia ha chiesto a UBS il nome di 52.000 clienti della banca svizzera, molto probabilmente coinvolti in un’evasione che ha visto come complici i bankers elvetici che seguivano le attività nordamericane di UBS.

L’indiscrezione arriva dopo che la scorsa settimane il Dipartimento di Giustizia americano aveva negato di voler archiviare il caso. IL NYT invece dice che il caso potrebbe presto chiudersi visto che il fisco ha già ottenuto i nomi di 10.000 clienti americani di Ubs che spontaneamente si sono ‘consegnati’ alla giustizia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

UniCredit, Jan Krzysztof Bielecki l’uomo del mistero

Private Banking – incriminato top manager di UBS

NEWSLETTER
Iscriviti
X