Pittura contemporanea italiana all’Hangar-7 di Salisburgo

A
A
A
di Stefano Porrone 2 Luglio 2009 | 12:15
Con la rassegna UNA FORZA DEL PASSATO l’Hangar-7 di Salisburgo offre per la prima volta una panoramica dell’attuale scenario artistico in Italia. Partendo da Milano, metropoli del design e dell’arte, la mostra investiga diversi approcci alla pittura e al disegno dalla Sicilia all’Alto Adige, sulla scorta di otto nuove posizioni artistiche.

Dal 4 luglio al 13 settembre 2009 in mostra gli elementi contrastanti  che caratterizzano la produzione artistica contemporanea in Italia dove s’incontrano nord e sud, industria e ruralità, design e kitsch, tradizione e ultimo grido.

Il milanese Alessandro Ceresoli (*1975) offre visioni insolite consentendo al fruitore di spaziare tra paesaggi fantastici e antichi miti nei suoi lavori dal fondo nero. Gabriele Arruzzo (*1975) crea vivaci scenari di stile fumettistico in una combinazione di elementi arcaici e spirito del tempo.
I paesaggi a volte monotoni di Valentina D’Amaro (*1966) sono antinarrativi. Essi si orientano però verso la natura reale, evocano alberi, cespugli e prati quali muti testimoni di un avvenimento e sono senza tempo.
Diverso è il modo in cui il palermitano Francesco De Grandi (*1968) costruisce i suoi paesaggi che sconfinano nel fantastico, studi pittorici che investigano spazio e luce.
Quelli di Francesco Lauretta sono invece motivi antichi: gente che s’affolla su antiche strade siciliane, processioni, angeli rapiti.
I complessi lavori dell’artista romano Pietro Ruffo (*1978) nascono dalla sua intensa frequentazione di luoghi e persone: nei suoi disegni egli combina motivi arcaici e interpretazioni di situazioni reali, ritrae, per esempio, i degenti di una clinica.
Le opere di Sybille Trafoier (*1974) reinventano il corpo, lo psicologizzano, sebbene anche la sua pittura catturi appieno la pesantezza della caducità.
Nei suoi ritratti la bolognese Francesca Pizzo (*1981) effettua una riduzione cromatica e tematizza una sola caratteristica dei suoi protagonisti, da lei evidenziata grazie ad un simbolo.

L’Hangar-7 è un  meraviglioso spazio polifunzionale voluto dal fondatore di Red Bull, Dietrich Mateschitz. Mr. Mateschitz è un gran appassionato di volo e ha creato questo hangar per conservare la sua collezione privata di aeromobili storici. Lo spazio è stato disegnato per ospitare mostre d’arte ed eventi di vario genere.

 

UNA FORZA DEL PASSATO

HangART-7  13ma Edizione  
Aereoporto di Salisburgo, 4  luglio – 13 settembre

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X