Assicurazioni – Un Leone sempre più cinese

A
A
A
di Marcella Persola 6 Luglio 2009 | 13:45
Con un’operazione del valore di 100 milioni di euro, il gruppo Generali amplia il raggio di azione sul mercato della previdenza integrativa cinese e sigla un accordo con l’asset manager Guotai.

Sempre più voglia di essere attivi sul mercato cinese per Generali. Il Leone di Trieste infatti ha siglato un accordo per l’acquisizione di una partecipazione in Guotai, principale società di gestione del risparmio cinese.

La società di cui Generali ha acquisito il 30% per il valore di 100 milioni di euro, è una delle società autorizzate a gestire ogni calsse di attivi e gestisce il fondo nazionale di previdenza sociale, oltre che i fondi pertinenti al secondo pilastro del nuovo sistema previdenziale.

Con questo accordo quindi Generali, che è presente nel mercato cinese dal 2002 attraverso Generali China Life Insurance Company, potenzia la sua presenza nel mercato della previdenza integrativa aziendale che sfiora i 220 milioni di lavoratori.

«L’alleanza con Guotai ci permette di integrare la gamma di prodotti assicurativi già offerta dalle nostre compagnie locali e di realizzare il disegno strategico di divenire uno dei player di riferimento in Cina nella previdenza integrativa aziendale» ha commentato Sergio Balbinot, amministratore delegato del Gruppo Generali.

Le due società hanno annunciato che avvieranno fin da subito una collaborazione che prevede la condivisione di know-how e best practice sia nello sviluppo di nuovi prodotti, sia nella formazione, ricerche di mercato, che nel risk management.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, assicurazioni europee: ecco le top picks di JP Morgan

Generali si affaccia sul dossier di CF Assicurazioni

Assicurazioni nel mirino del fisco, inchiesta a Milano

NEWSLETTER
Iscriviti
X