Banche – Banca Profilo procede con l'aumento di capitale

A
A
A
di Fabio Coco 8 Luglio 2009 | 09:20
Banca Profilo ha approvato l’offerta in opzione agli azionisti di 110 milioni di euro, dei quali 80 milioni massimi consisteranno in nuove azioni ordinarie, mentre 30 milioni di euro massimi saranno offerti agli azionisti di riferimento ed alla controllata dal fondo Sator, Arepo BP Spa.

Dopo l’annuncio di lunedì 6 luglio della sottoscrizione da parte di Arepo BP Spa, società controllata dal fondo Sator Private Equity, della tranche da 70 milioni di euro dell’aumento di capitale effettuato da Banca Profilo, l’istituto di private & investment banking ha ieri approvato il prospetto informativo relativo all’offerta in opzione agli azionisti per massimi 30 milioni di euro e l’ammissione a quotazione delle azioni rivenienti dall’aumento di capitale per massimi 110 milioni di euro.

La sottoscrizione della tranche riservata ad Arepo, riporta un comunicato della società,è stata effettuata a fronte dell’emissione di 350 milioni di nuove azioni ordinarie Banca Profilo, al prezzo di 0,20 euro ciascuna. Tali azioni saranno ammesse a quotazione contestualmente alle azioni rivenienti dall’aumento di capitale fino a massimi 30 milioni di euro da offrire in opzione agli azionisti.

L’aumento da offrire in opzione agli azionisti per massimi 30 milioni di euro, mediante l’emissione di massime 150.000.000 nuove azioni ordinarie, è in parte garantito dagli azionisti di riferimento (per l’importo di 9 milioni di Euro) e da Arepo BP (per massimi 15 milioni di euro). Arepo, infatti, è stata nominata da Sator Private Equity come sostituto contraente a valere su tutte le obbligazioni dell’accordo d’investimento. L’Spa ha sottoscritto, come specificato, la tranche da 70 milioni di euro, mediante la sottoscrizione di 350.000.000 nuove azioni ordinarie.

L’offerta in opzione è complessivamente pari a 110 milioni di euro, dei quali i restati e massimi 80 milioni avverranno tramite l’emissione di 400.000.000 nuove azioni ordinarie (l’aumento riservato).

Il consiglio di amministrazione, riporta una nota, ha stabilito che agli azionisti destinatari dell’offerta spettino 29 azioni di nuova emissione ogni 25 azioni possedute, per un aumento di capitale in opzione di massimi euro 29.761.425 a fronte dell’emissione di massime 148.807.120 nuove azioni ordinarie.

Il prezzo di sottoscrizione delle azioni è pari a 0,20 euro. L’offerta in opzione avrà indicativamente luogo nel quarto trimestre dell’anno, subordinatamente all’ottenimento del necessario nulla osta Consob alla pubblicazione del prospetto informativo.

(nella foto, il numero uno di Sator, Matteo Arpe)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Arpe punta su moda e lusso, fa crescere Autre Chose

Tinaba e Banca Profilo, RoboAdvisory per conquistare i millennial

Con le Spac il salto da manager a imprenditore è sempre più frequente

NEWSLETTER
Iscriviti
X