Banche – Banco Popolare fallisce l'Opa su Italease

A
A
A
Avatar di Fabio Coco 16 Luglio 2009 | 10:20
Al termine della riapertura del periodo di adesione, Banco Popolare raggiunge l’88,124% del capitale sociale di Italease, soglia non sufficiente per procedere con l’obbligo d’acquisto.

In seguito al primo periodo di adesione all’offerta delle azioni di Italease, terminata il primo luglio, Banco Popolare aveva riaperto volontariamente il periodo di adesione all’offerta pubblica di acquisto con termine il 15 luglio (“Banco Popolare, l’84% di Italease non basta”).

Una nota del Banco Popolare, però, come al termine della riapertura Banco Popolare risulta detenere 148.404.684 azioni di Italease, pari all’88,124% del capitale sociale. In sostanza, sono state apportate all’Offerta durante il periodo di riapertura, 6.192.545 azioni di Banca Italease, ovvero il 5,308% delle azioni oggetto dell’Opa, per un controvalore totale di 9.288.817,50 euro.

Conseguentemente, sommando le azioni Banca Italease portate in adesione durante la riapertura con le azioni portate in adesione durante il periodo di adesione (pari a n. 90.479.182 azioni), in totale pari a n. 96.671.727 (82,858% delle azioni oggetto dell’Offerta), a quelle già detenute, direttamente o indirettamente, dall’Offerente (pari a n. 51.732.957 azioni), il Banco Popolare risulta detenere complessive n. 148.404.684 azioni Banca Italease, pari all’ 88,124% del capitale sociale sottoscritto e versato della stessa.

Considerato che le azioni apportate entro la chiusura della riapertura volontaria del periodo di adesione (computando le azioni già apportate durante il periodo di adesione) non hanno consentito il superamento del 90% (soglia necessaria per promuovere l’Opa residuale) o del 95% (soglia necessaria per procedere al delisting d’ufficio) del capitale sociale di Banca Italease, non si sono verificati i presupposti per l’obbligo di acquisto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib, l’allerta è massima. Le blue chip sotto i riflettori

Ftse Mib, massima attenzione ai supporti. Le blue chip sotto i riflettori

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

NEWSLETTER
Iscriviti
X