Consulenti Finanziari – Eletto il presidente delle sim

A
A
A
di Matteo Chiamenti 23 Luglio 2009 | 09:00
Ecco completato l’iter di nomina del presidente delle sim di consulenza autorizzate da Consob. E’ Zeno D’Acquarone, che abbiamo interpellato.

Il 18 giugno si è svolto a Verona un’importante incontro tra 18 sim di consulenza; un momento utile per stabile un protocollo di intesa. Ora tutti gli sforzi vengono ripagati anche sul piano dell’autorità, dato che si sa, non v’è regno senza re; Zeno D’Acquarone, presidente di Advin Partners sim, è ora anche a capo delle sim di consulenza autorizzate dalla Consob, con il voto a favore di 14 società su 17.

Insieme a D’Acquarone, siedono alla vicepresidenza Giulio Borettini di Be Cube sim e Marco Toledo di Tosetti Value sim, mentre il comitato direttivo sarà composto da Rosario Rizzo di Galileo Finance sim e da Massimo Scolari, promotore, quest’ultimo, dell’incontro svoltosi a Verona. Ora che l’organico è al completo e che a squadra è pronta ad affrontare la sfida della consulenza, non resta che ascoltare direttamente le impressioni del dott. D’Acquarone, da noi intervisatato.

“In base al censimento interno della clientela effettuato dal neo costituito tavolo di lavoro delle SIM di Consulenza è emerso che il 60% della clientela è costituito da investitori professionali e il restante 40% da clientela private con portafoglio medio di circa 4 milioni di Euro.  Questi numeri evidenziano una tendenza della clientela professionale e private di fascia molto elevata ad avvalersi di un soggetto istituzionale come la sim di Consulenza. Le Sim di consulenza inoltre potrebbero in futuro offrire dei servizi complementari alla consulenza quale la raccolta e trasmissione ordini che le srl e spa non possono offrire. Detto questo, è mia opinione che il mercato stesso opererà una selezione tra i diversi attori della consulenza.  Vedo con difficoltà che clienti professionali quali fondi pensione, casse di previdenza, fondi di investimento, fondazioni si avvalgano di consulenti persone fisiche e srl e analogo discorso vale per grandi investitori privati.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X