Promotori Finanziari – Mediolanum, 6 ingressi e una storia d'amore

A
A
A
di Matteo Chiamenti 24 Luglio 2009 | 15:20
Banca Mediolanum si conferma polo d’attrazione anche per i promotori finanziaridi altre reti distributive nazionali. Abbiamo intervistato una promotrice che ha deciso di tornare sui suoi precedenti passi..

Resistere al fascino di una grande società non è semplice; Algernon Charles Swinburne chioserebbe questa tematica con la frase “Non esiste salvaguardia contro il senso naturale dell’attrazione”, ma se ci si trova di fronte alla rete di maggior successo in Italia, ovvero Mediolanum, la questione non può prescindere dalla descrizione di un fenomeno, quello del fidelismo.

In mezzo ai 6 nuovi nomi che entrano nella rete di Ennio Doris, ovvero Giovanni Merletti (entra in Banca Mediolanum dopo avere maturato un’esperienza ultradecennale in San Paolo Invest, dove era entrato nel 1996. Opera a Roma), Marco Martinello (dopo aver lavorato in Generali dal 1999 e in Simgenia dal 2007, entra in Banca Mediolanum e ha sede a Bressanone, Bolzano), Michele Sgarro (entra in Banca Mediolanum dopo una prima esperienza iniziata nel 2005 in FinecoBank. Operativo nel bresciano), Giovanni Tristi (entra a far parte di Mediolanum Private Banking nel giugno di quest’anno dopo avere maturato un’esperienza triennale in Azimut. Tristi opera nella zona di Arezzo), Ferdinando Cammarata (cresciuto in Finanza e Futuro dove era entrato nel 1994, è stato inserito a partire da giugno all’interno del team di Mediolanum Private Banking e si occuperà di gestire i clienti della divisione da Catania), abbiamo il caso di Gloria Passamonti, promotrice che proviene da San Paolo Invest, ma che ritorna alla corte di Doris dopo aver già fatto parte in precedenza del mondo dei family banker.

Da noi interpellata, la dott.ssa Passamonti ci racconta una storia dalla trama semplice ma dai contorni netti: “Avevo già lavorato presso Mediolanum; dopo l’esperienza in San Paolo Invest, pur trovandomi ottimamente, ho capito che il modello Mediolanum era quello che maggiormente si addiceva alle mie propensioni personali, ed ho quindi deciso di tornare sui miei passi”. Per la serie “i grandi amori non si scordano mai”. Poi, se possibile, si torna assieme. Un happy end che, una volta tanto, rende il mondo della finanza più dolce di quanto non sia quello dei sentimenti.  

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X