Poste Italiane, un utile netto da 468 milioni

A
A
A
di Fabio Coco 29 Luglio 2009 | 09:20
L’offerta sempre maggiore di servizi e la nuova piattaforma di web banking contribuiscono alla crescita semestrale di Poste Italiane, con un incremento sul 2008 pari a 16 milioni di euro.

Continuano a crescere i numeri di Poste Italiane. Nel primo semestre 2009, P.I. chiude l’utile con un netto consolidato di 468 milioni di euro, +16 milioni rispetto ai primi sei mesi del 2008. Il risultato operativo è incrementato del 7,2% pergiungendo ad 805 milioni di euro, mentre i ricavi totali si attestano a quota 9,4 miliardi di euro, una crescita dell’11,4%.

Bene i servizi assicurativi, con una raccolta premi in crescita del 18,6% (+454 milioni di euro) ed i servizi finanziari, in aumento dell’8,6% (+201 milioni di euro semestrali). I servizi postali, invece, registrano una riduzione del 5% (-143 milioni di euro), anche per via del sempre più marcato utilizzo della corrispondenza elettronica rispetto a quella tradizionale.

I conti correnti di BancoPosta continuano a raccogliere successi, con una crescita del 2,6% sul risultato 2008, raggiungendo quota 5,5 milioni. Tutto ciò grazie all’espansione della gamma dei servizi offerti e lo sviluppo della piattaforma di web banking di Poste Italiane. Infine, Postepay segna una crescita del 10,5% rispetto ai primi sei mesi del 2008, nel segmento delle carte prepagate, risultato cui si accompagna la forte crescita dei servizi di pagamento erogati da PosteMobile, che in poco più di un anno ha superato il milione di clienti.

[p]Massimo Sarmi[/p], amministratore delegato del Gruppo Poste Italiane, ha dichiarato: “I conti del primo semestre confermano il buon andamento della gestione, nonostante le difficoltà del periodo e l’uso sempre più intenso della corrispondenza elettronica che sta sostituendo quella tradizionale. Questi risultati dimostrano la bontà delle nostre scelte strategiche che ci hanno permesso di primeggiare tra gli altri operatori postali internazionali grazie alla nostra forte capacità di innovare e di ampliare continuamente l’offerta dei servizi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’ Appello dà ragione a Consob: Sarmi paghi la super-multa

Poste Italiane pronta a conquistare anche il ramo danni

Un problema tecnico manda in rosso BancoPosta

NEWSLETTER
Iscriviti
X