BNP Paribas pronta a restituire gli aiuti di Stato

A
A
A
di Fabio Coco 23 Settembre 2009 | 13:00
La banca francese prevede di rimborsare i prestiti ricevuti dal governo entro giugno 2010, prima che le condizioni sul rimborso del principale diventino onerose.

BNP Paribas ha intenzione di restituire i 5,1 miliardi di euro (7,6 miliardi di dollari) di aiuti statali ricevuti, nell’arco dei prossimi mesi. A rivelarlo è l’amministratore delegato [p]Baudouin Prot[/p] al Financial Times. Infatti, a partire dalla prossima estate, le condizioni di prestito potrebbero diventare più pesanti e quindi meno convenienti per la banca.

Il capitale del governo francese è ripagabile al 100% al suo valore nominale prima di giugno 2010; successivamente, però, il ripagamento del principale potrebbe balzare su valori oscillanti tra il 103 ed il 110% nei mesi a seguire, rendendo poco conveniente la detenzione del capitale per tutto il termine stabilito di 5 anni.

BNP Paribas, assieme a Societe Generale, aveva beneficiato di due tranche di aiuti governativi durante la crisi,  mentre Credit Agricole solo di uno. “Il capitale del governo francese non è a basso costo. Non ci sono incentivi a ripagare il debito prima di giugno 2010” ha affermato Baudouin Prot. “Ma dopo quel periodo le condizioni potrebbero diventare più dispendiose. Intendiamo certamente ripagare il debito prima di allora”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X