Girelli presenta la nuova Bim

A
A
A
di Chiara Merico 6 Marzo 2017 | 08:46
Intervista a MF del consigliere delegato Stefano Girelli: “Ci vogliamo concentrare sul private banking di fascia elevata”.

CAMBIO DI STRATEGIA – Con il passaggio di proprietà e l’arrivo al vertice del nuovo direttore generale Stefano Grassi, Bim prepara un cambio di strategia, con l’obiettivo di raggiungere entro il 2020 masse per 15 miliardi, con un aumento del 20%. Ne ha parlato, in un’intervista a MF – Milano Finanza, il consigliere delegato Giorgio Girelli. “Voglio fare di Bim un istituto concentrato esclusivamente sul private banking di fascia elevata, eliminando la componente corporate. Erogheremo solo crediti retail lombard con un rigoroso processo di selezione, mentre gli stock oggi in bilancio verranno progressivamente smaltiti”. Il piano prevede una rete di 260 private banker entro il 2020, che verranno selezionati con cura. E a proposito della nomina di Grassi, Girelli ha detto. “Sono orgoglioso che manager del suo calibro e della sua competenza si siano uniti alla squadra. Ora Bim ha le risorse per voltare davvero pagina”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bim-Banca Consulia, salta il deal

Bim, Profilo, Consulia e Banor: si infiamma il risiko nel private banking

Bim, arrivano altri 27 milioni

NEWSLETTER
Iscriviti
X