Banca Mediolanum è solidissima

A
A
A
di Andrea Giacobino 6 Marzo 2017 | 12:02
La Bce giudica “largamente superiore” ai target minimi la solidità dell’istituto guidato da Doris.

Banca Mediolanum si conferma una delle più solide banche italiane dal punto di vista patrimoniale. La solidità patrimoniale dell’istituto guidato da Massimo Doris (nella foto) pari al 20% come Cet1, Tier 1 e Total capital ratio, è infatti “largamente superiore” ai target minimi assegnati dalla Bce per il 2017. E’ quanto emerso oggi dai risultati del processo di revisione e valutazione prudenziale (Srep) condotto dalla Vigilanza europea, che hanno abbassato i requisiti chiesti a Banca Mediolanum al 6,7% per il Cet1 (era al 7,3% nel 2016), all’8,6% per il Tier 1 (9,8%) e all’11% per il Total capital ratio (13,1%).

“Sono estremamente soddisfatto di questi esiti, in linea con i risultati del comprehensive assessment svolto dalla Bce a novembre 2016, che costituiscono l’ennesima conferma del nostro primato in termini di solidità bancaria nel panorama italiano ed europeo – ha commentato Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum – I valori minimi di capitalizzazione richiesti per il gruppo, a seguito della verifica dello Srep, risultano essere infatti significativamente inferiori rispetto ai parametri dello scorso anno”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, quando il family banker fa bene all’ambiente

Banca Mediolanum, tre film per tre servizi

Mediolanum e Notarify, una nuova alleanza

NEWSLETTER
Iscriviti
X