Passera su Fideuram, un valore aggiunto

A
A
A
di Giacomo Berdini 15 Ottobre 2009 | 14:50
Nessuna novità sul dossier Fideuram, ma per Passera l’ottimo lavoro svolto nel risparmio gestito da un valore aggiunto alla società. L’AD di Sanpaolo riferisce che le novità dello scudo non faranno slittare la cessione ad Exor.

Nel quantificare il valore di Fideuram bisogna considerare anche “il bellissimo lavoro fatto sul risparmio gestito”, che verrà valorizzato al massimo “per aiutare gli italiani ad utilizzare lo scudo fiscale.

Queste le parole dell’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo Corrado Passera, che ha voluto precisare che sul dossier Fideuram non esiste alcuna indicazione aggiuntiva: “Niente di nuovo da dire”, ha dichiarato.
Quindi ancora non esistono conferme su di un possibile vertice con il presidente di Exor per chiarire la situazione

Passera si è limitato a riferire alla stampa, incontrata a margine della presentazione del progetto Start up Initiative, che i rapporti con John Elkann sono buoni e che tra i due esiste un’assidua frequentazione. “Lo vedo sempre”, ha infatti riferito l’AD di Sanpaolo, escludendo peraltro la possibilità che le novità introdotte dallo scudo fiscale possano in qualche modo interferire o produrre un ritardo nelle operazioni di cessione di Fideuram alla Exor. Secondo Passera questa ipotesi è priva di “alcun passaggio logico”.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Illimity, la svolta bancaria

Azimut, alleanza con Passera

Passera in Borsa: per Illimity 280 milioni di utili nel 2023

NEWSLETTER
Iscriviti
X