Assicurazioni – Groupama Assicurazioni punta al mercato italiano

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 23 Ottobre 2009 | 08:40
Con l’obiettivo di diventare entro il 2012 uno dei primi dieci gruppi assicurativi, il gruppo francese presenta la nuova compagnia nata dall’integrazione con Nuova Tirrena.

E’ nata Groupama Assicurazioni, la nuova compagnia assicurativa italiana, nata dalla fusione delle attività del gruppo francese e Nuova Tirrena e che punta a diventare uno dei principali protagonisti del settore assicurativo italiano, grazie ad un’offerta di prodotti e servizi sia nel ramo danni, sia nel vita.

L’obiettivo è quello di diventare entro il 2012 una delle prime dieci compagnie assicurative. L’Italia, per il gruppo, ricopre un ruolo centrale nella strategia di sviluppo internazionale di Groupama. «I clienti di Groupama Assicurazioni avranno la possibilità di accedere ad un’offerta di prodotti e servizi unica e innovativa» ha dichiarato Pierre Lefreve, a.d. e d.g. di Groupama Assicurazioni.

Il gruppo vuole espandersi secondo un modello di crescita sostenibile che prevede impegno particolare a creare rapporti trasparenti e duraturi con i propri clienti. «Grazie alla nostra solida esperienza ed al nostro modello di business unico, siamo ben posizionati per poter rispondere alle esigenze del mercato assicurativo italiano e diventarne uno dei primi dieci gruppi entro il 2012» spiega Jean Francois Lemoux, d.g. internazionale di Groupama.

Contemporaneamente la società ha presentato il piano di sviluppo che punta ad aumentare in modo significativo le quote di mercato sia nel vita, sia nel danni. Il gruppo vuole diversificare e rinnovare il portafoglio prodotti e siglare nuovi accordi di distribuzione con banche radicate nel territorio e contemporaneamente a potenziare la rete agenziale.

Per quanto riguarda invece l’integrazione con Nuova Tirrena le attività di integrazione dovrà essere completata entro l’estate del 2010.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Zurich, cresce il commercial business

Il futuro di Sergio Ermotti non sarà in banca

Polizze, scoppia la pet mania

NEWSLETTER
Iscriviti
X