Ubi, crollano i profitti

A
A
A

Trimestrale in calo per l’unione bancaria, in calo del 40% rispetto al secondo trimestre e del 69,8% rispetto al 2008. Migliorano le rettifiche sui crediti.

Avatar di Giacomo Berdini13 novembre 2009 | 09:20

Ubi banca chiude i primi nove mesi del 2009 con un utile netto di 18,7 milioni di euro, mostrando un calo del 69,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
L’utile normalizzato risulta quindi in calo del 63% a quota 195,2 milioni di euro. L’utile netto del terzo trimestre è stato di 61,4 milioni di euro, in calo del 40% rispetto al secondo trimestre e del 39% rispetto al terzo trimestre del 2008. Al netto delle voci straordinarie, l’utile netto di luglio-settembre 2009 è di 64,8 milioni, in forte crescita (+179%) rispetto ai 23,2 milioni di aprile-giugno 2009, ma si accentua il calo (-44%) rispetto a luglio-settembre 2008.
Il peggioramento dei risultati è dovuto in gran parte, secondo l’istituto bancario, alla riduzione del margine d’interesse.

A fine settembre, tenendo conto dell’ipotesi di pagamento del dividendo pro quota per il periodo, è stato stimato il Core Tier 1 al 7,33%, in crescita rispetto al 7,24% del 30 giugno e al 7,09 di fine 2008. In calo del 15,7% il risultato della gestione operativa, a quota  1.096,7 milioni di euro, mentre le rettifiche di valore su deterioramento crediti, per il periodo gennaio-settembre, ammontano a 592,5 milioni di euro, portando allo 0,82% il costo del credito annualizzato.

Nel corso del terzo trimestre, sono invece migliorate del 16,2% le rettifiche su crediti. Negli ultimi tre mesi del 2009 Ubi non ha riscontrato discontinuità rispetto all’andamento del terzo trimestre. In particolare, la banca si aspetta un margine d’interesse ancora influenzato dai tassi ai minimi storici, compensato parzialmente da un miglioramento delle commissioni nette.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche, la desertificazione delle filiali

Bnl Bnp Paribas LB: 6 nuovi consulenti per la rete

Mediolanum, i consulenti verso un percorso esaltante

Mediolanum, il ruolo sociale del banker

Credem, virata fintech per lo sconto dinamico

Hsbc si prepara a tagliare 35.000 posti di lavoro

Mediolanum: il 2020 inizia col botto, in attesa dei Pir

Truffe bancarie, rimborsi anticipati

La vecchia banca perde valore

Mediolanum: i consigli al cf per spiegare i multipli ai clienti

Banche, ecco le pagelle della Bce

Fineco racconta la sua Mifid 2

Allianz Bank FA, i “top level” di Neuberger per i clienti

Doris e Nagel, sposi perfetti

Banche, il rendimento è sempre più giù

Mediolanum chiude il 2019 in bellezza: super raccolta e bonus per i fb

Reti Champions League: Mossa-Rebecchi, la finale degli invincibili

Banche, Fabi propone patto occupazione

Fineco, 3 scelte di cui essere fieri

Stangata sul Monte Paschi

Banche, una leva da far paura

Banche, gli utili d’oro non fermano i tagli

Banca Generali, nuova offerta Etica per i consulenti

Banche, incubo margini

Mediolanum, gran reclutamento a ottobre

Unicredit, 1 miliardo per la sostenibilità

Banche, il fintech ammazza i ricavi

Widiba, contaminazione salentina

Consulenti, il fascino discreto della filiale

Banche, primi passi verso Basilea 3

Le banche italiane aumentano la liquidità con il tiering della Bce

Banche, 9 miliardi di utili ma meno dipendenti

Allianz Italia, raccolta sugli scudi nel 2019

Ti può anche interessare

Advisor Mantra, il futuro è oggi

Advisor Mantra: Parole e pensieri per accompagnare un’intensa giornata di advisory. Una pillola mo ...

Credit Suisse: basta nuove filiali e milioni sul digital

Sempre più digitale e tecnologia. Secondo Credit Suisse è questa la linea guida per il futuro. Il ...

Consultinvest, fondo di fondi dal volto etico

Consultinvest Asset Management SGR annuncia il lancio di un nuovo prodotto “Consultinvest Mosaico ...