Quattro secoli di capolavori dalla Fondazione Longhi a Padova

A
A
A
di Stefano Porrone 24 Novembre 2009 | 10:13
Il Comune di Padova – Assessorato alla Cultura – Musei Civici e 24 ORE Motta Cultura presentano la grande mostra “Caravaggio Lotto Ribera. Quattro secoli di capolavori con oltre cinquanta opere provenienti dalla Fondazione Roberto Longhi di Firenze.

 Lorenzo Lotto, Dosso Dossi, Ribera, il Morazzone, il Cerano, Valentin de Boulogne sono solo alcuni dei Maestri presenti in mostra: un percorso suggestivo che pone a confronto i capolavori della collezione Longhi più cari allo studioso, uno dei più eminenti del Novecento,  e la pinacoteca dei Musei Civici agli Eremitani, dove si conservano le opere degli artisti veneti prediletti da Roberto Longhi, ma anche, per confutare le scoperte che faceva di volta in volta.

Il culmine della sua attività e carriera lo tocca con ll’acquisizione del Ragazzo morso da un ramarro del suo artista preferito e più studiato ovvero Michelangelo Merisi da Caravaggio opera attorno al quale ruota la mostra sulla sua bellissima collezione  (oltre cinquanta i dipinti esposti)

«Abbiamo accolto con entusiasmo» scrive Andrea Colasio, assessore alla cultura del Comune di  Padova «la proposta avanzataci da 24 ORE Motta Cultura con la Fondazione Longhi di portare a Padova una selezione di questi capolavori, che si presenta con i nomi prestigiosi di Caravaggio, Lorenzo Lotto, Ribera […] Siamo certi che ulteriore motivo di fascino di questa grande mostra sarà il poter porre a confronto quanto stabilmente esponiamo con quanto di norma è destinato alla fruizione di pochi e solo in circostanze eccezionali, come questa, ha modo di essere proposto alla generale attenzione come dialogo fra Musei».

La mostra si terrà dal 19 novembre 2009 al 28 marzo 2010 nelle Sale per esposizioni temporanee della sede dei Musei Civici agli Eremitani di Padova, in un percorso che desidera ricreare la suggestiva atmosfera della Villa “Il Tasso” e i dibattiti critici che hanno animato la storia dell’arte italiana a partire dal secondo decennio del Novecento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X