Banca Italease e i 300 milioni sospetti

A
A
A
Avatar di Redazione 21 Dicembre 2009 | 11:15
L’Agenzia delle Entrate contesta 300 milioni alla banca per operazioni di leasing realizzate tra il 2005 e il 2007, ma la banca precisa che ci sono argomentazioni difensive fondate.

Disagi per Banca Italease. L ‘Agenzia delle Entrate, infatti, ha contestato oltre 300 milioni di euro alla banca del gruppo Banco Popolare per operazioni di leasing immobiliare realizzate tra il 2005 e il 2007. Lo ha comunicato l’istituto precisando che ”sussistono fondate argomentazioni difensive con riferimento all’esito finale dei giudizi” e pertanto Banca Italease ritiene al momento di non dover procedere ad appostamenti per rischi ed oneri.

 

Le contestazioni dell’Agenzia delle Entrate riguardano 294,9 milioni a titolo di iva indetraibile e 45,5 milioni a titolo di maggiori imposte dirette, oltre a sanzioni ed interessi che saranno quantificati solo all’atto di emissione dell’avviso di accertamento. Inoltre con riferimento alla verifica iniziata nel maggio scorso l’Agenzia delle Entrate ha notificato un verbale di contestazione in tema di imposte dirette per un totale di 1,6 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Voluntary Bis: colpo di reni per evitare il flop

NEWSLETTER
Iscriviti
X