Banca Pop Sondrio, impieghi e raccolta in aumento

A
A
A
Avatar di Redazione 31 Dicembre 2009 | 11:00
Nella consueta lettera ai soci il presidente della banca sottolinea che la raccolta è aumentata e anche gli impieghi seppure la crisi abbia avuto i suoi effetti.

La Banca popolare di Sondrio ha chiuso il 2009 con un aumento della raccolta e degli impieghi anche se la crisi economica ha causato un leggero incremento delle sofferenze e un deterioramento dell’attivo. Così il presidente Piero Malazzini ha evidenziato quella che è la situazione dell’istituto nella consueta lettera di fine anno ai soci della banca.

“Permane comunque buona, per la nostra banca, la qualità del credito, anche se la recessione lascia il segno, con un lieve aumento delle sofferenze”, scrive Malazzini, ribadendo l’impegno, coerente con la natura cooperativa dell’istituto, di “dare credito a chi lo merita”.

Il presidente della Popolare ha inoltre spiegato che la conferma del rating a lungo termine “A” di Fitch riflette “la stabile e resiliente capacità di reddito, la buona qualità dell’attivo, nonostante qualche deterioramento, la bassa propensione al rischio di mercato e la sana adeguatezza del capitale”.

Il presidente ha infine sottolineato l’attenzione per i coefficienti patrimoniali. “Sulla base di un adeguato livello di massa di rispetto – che salirà ancora grazie al prestito obbligazionario subordinato in fase di avvio – si sono accresciuti tanto la raccolta quanto gli impieghi”, ha precisato Malazzini.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bper alla conquista di Arca

Popolare di Sondrio, shopping nel credito al consumo

Popolare di Sondrio corteggia CariCento

NEWSLETTER
Iscriviti
X