Moody’s attacca le banche italiane

A
A
A
di Francesco D'Arco 22 Gennaio 2010 | 15:13
Nuovo allarme sul sistema italiano firmato Moody’s. L’agenzia di rating avverte che allo stato attuale gli istituti sono in grado solo di coprire le perdite. Soprattutto se…

Nuova bocciatura per le banche italiane. Oggi l’ammonizione arriva da Moody’s che nel rapporto sulle prospettive 2009-2010 rileva che il capitale del sistema bancario nazionale “è sufficiente per le perdite attese ma può non esserlo in uno scenario di maggiore stress”.

Per gli istituti di credito del Bel Paese sarà quindi necessario continuare a rinforzare il capitale, anche se e quando la crisi sarà passata. Non solo. Sempre secondo gli analisti di Moody’s la redditività delle banche “a settembre 2009 gli utili dei cinque maggiori gruppi sono scesi del 52% con perdite su crediti più che raddoppiate”. E le trimestrali di fine anno non si annunciano entusiasmanti. Anzi. Le previsioni degli analisti Moody’s parlano di una conferma della diminuzione degli utili nel 2008 per minori ricavi e un aumento delle perdite su crediti. Più stabili le previsioni relative al 2010. Infine Moody’s rileva un core tier 1 nel 2008 era del 7%, sotto la media europea.

Una notizia negativa che si aggiunge all’attacco più ampio di Barack Obama alle banche americane e che sta spingendo l’intero settore al ribasso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Moody’s non impensierisce le banche italiane

Moody’s – Ha mentito?

Moody’s: le riforme fanno bene

NEWSLETTER
Iscriviti
X