Comune di Milano e Bpm: 100 milioni di euro alle imprese

A
A
A
di Redazione 26 Gennaio 2010 | 15:30
Accordo tutto milanese tra l’istituzione politica e quella di credito per mettere a disposizione dei fondi alle pmi per 100 milioni. Il protocollo è innovativo e coinvolge anche le associazioni di categoria.

Il Comune di Milano e la Banca Popolare di Milano hanno firmato un Protocollo d’Intesa con cui l’Istituto si impegna a mettere a disposizione un plafond di cento milioni di euro per il sostegno alle micro e piccole imprese.
In base a questo protocollo, la Bpm si impegna a concedere forme di credito agevolato costruite sui bisogni attuali delle micro (con meno di dieci persone e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiori a 2 milioni di euro) e piccole imprese (con meno di 50 persone e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiori a 10 milioni di euro).

“Un accordo importante”, commenta l’assessore alle Attività Produttive Giovanni Terzi, “che ha l’obiettivo di sostenere, in primo luogo, l’imprenditorialità femminile e la creatività giovanile. Ma anche le imprese che assumono nuovo personale e quelle che necessitano di un aiuto nella richiesta di finanziamenti per il pagamento di imposte e tasse”.
“Il documento rappresenta il primo passo significativo nella creazione di partnership con istituti bancari. L’obiettivo è quello di individuare, di volta in volta, margini di miglioramento nelle attuali condizioni di accesso al credito applicate per le piccole imprese”, ha continuato Terzi. “Grazie quindi alla Banca Popolare di Milano, che per prima ha risposto all’appello dell’Amministrazione attenta alle criticità che le piccole imprese stanno vivendo in questo momento di generale crisi economica”.

“Questo accordo”, ha dichiarato il Direttore Generale di BPM Fiorenzo Dalu, “si inserisce nell’ambito di una collaborazione che da anni lega il nostro Istituto alla città di Milano e ne conferma l’impegno costante nel sostegno delle attività produttive anche, e a maggior ragione, durante questo periodo di grave crisi finanziaria ed economica. Il Gruppo Bipiemme è infatti da sempre  impegnato a valorizzare il risparmio delle famiglie e a sostenere con il credito lo sviluppo del sistema produttivo nei territori in cui è presente, esercitando al meglio il ruolo di gruppo bancario nei confronti di tutti i comparti dell’economia in esso rappresentati”.

L’accordo si dimostra particolarmente innovativo perché rende possibile il coinvolgimento delle Associazioni di categoria, il cui ruolo, su richiesta, sarà quello di certificare il business plan presentato dalle imprese.
Il plafond di cento milioni di euro sarà suddiviso in 5 pacchetti, ognuno pensato per soddisfare esigenze diverse, con particolare attenzione all’imprenditoria giovanile e femminile.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti