Lazard, un trimestre da dimenticare

A
A
A
di Redazione 3 Febbraio 2010 | 14:15
Una delle maggiori banche di investimento torna in rosso nel quarto trimestre. La perdita è pari a..

Lazard, una delle maggiori banche di investimento a livello globale, è tornata in rosso nel quarto trimestre, con perdite per 142,4 milioni di dollari, -1,64 dollari per azione, contro l’utile per 37,9 milioni di dollari, 50 centesimi per azione dello stesso periodo dell’anno scorso.

Escludendo gli oneri straordinari il rosso e’ stato di 54,9 milioni, -46 centesimi per azione, contro i profitti per 61,2 milioni, 50 centesimi per azione del quarto trimestre 2008. Il risultato ha deluso gli analisti, che attendevano profitti per 50 centesimi per azione su un giro d’affari di 455 milioni di dollari.

Nel trimestre, il giro d’affari operativo e’ cresciuto del 28% a 514,4 milioni di dollari (il terzo migliore risultato nella storia di Lazard) dai 402,5 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Nei tre mesi conclusi a dicembre, compensi e benefit sono stati pari a 615,5 milioni di dollari, contro i 221,9 milioni del 2008.

La società ha spiegato che questi costi sono cresciuti ‘a causa di oneri straordinari significativi e di un cambio di rotta nelle politiche sui compensi, deciso per rilanciare la competitivita’ del gruppo’. Per l’intero anno, la banca ha riportato perdite per 130,2 milioni di dollari, -1,68 dollari per azione, contro l’utile per 3,1 milioni di dollari, 6 centesimi per azione, del 2008. Il giro d’affari 2009 e’ stato di 1,62 miliardi di dollari, in calo dagli 1,67 del 2008.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Le obbligazioni convertibili sovraperformeranno anche nel 2021

Biden presidente Usa potrebbe rivelarsi positivo per il debito dei mercati emergenti

Azionario, Lazard AM: l’Europa sta diventando più “investibile”

NEWSLETTER
Iscriviti
X