Barclays Italia si prende le “carte” di Citi

A
A
A
Avatar di Redazione 11 Febbraio 2010 | 09:45
Le due banche hanno firmato un accordo per la cessione del ramo d’azienda da parte di Citi a Barclays. Per Citi quest’operazione rappresenta…

Barclays Italia e Citi hanno siglato un accordo per l’acquisizione da parte di Barclays Italia del business Italiano delle carte di credito di Citibank International Bank. L’accordo si configura come cessione di ramo d’azienda e include l’acquisizione da parte di Barclays di circa 197mila carte di credito e 234 milioni di euro in asset lordi (al 31 dicembre 2009), sostanzialmente tutti riferibili a crediti verso la clientela. 

Barclays integrerà il business di Citi e i suoi dipendenti all’interno del già esistente business di Barclays Italia, come parte della divisione Global Retail Banking – Western Europe. In futuro le carte esistenti di Citi verranno re-brandizzate con il marchio Barclaycard.

 

Il closing dell’operazione è soggetto all’ottenimento della autorizzazione da parte dell’Autorità Garante per la concorrenza e alla consultazione con i Sindacati, entrambe previste nel primo trimestre 2010. Leo Salom, chief executive di Barclays Global Retail Banking – Western Europe, ha dichiarato che ”questa acquisizione è ottimale per accrescere ulteriormente il nostro business carte in Italia e più in generale rappresenta un ulteriore importante passo per il nostro sviluppo complessivo”.

Da Citi invece comunicato che la transazione è in linea con l’obiettivo di ridurre razionalmente gli asset, di gestire il rischio e di ottimizzare il valore degli asset inclusi in Citi Holdings, mentre è al lavoro per generare profittabilità di lungo termine e crescita di Citicorp, la divisione che include i propri core business. 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X