Poste Italiane, la poltrona di Caio in bilico

A
A
A

Secondo la Repubblica, l’ex-premier Renzi rimprovera al manager il mancato acquisto di Pioneer.

Andrea Telara di Andrea Telara14 marzo 2017 | 09:43

POLTRONA ROVENTE – Francesco Caio (nella foto) rischia la poltrona alla guida di Poste Italiane. Lo scrive il quotidiano la Repubblica secondo cui il manager, dopo aver portato in borsa l’azienda, saprebbe divenuto sgradito al Pd di Matteo Renzi. Colpa della mancata acquisizione di Pioneer, gruppo del risparmio gestito che Unicredit ha venduto ai francesi Amundi. Poste Italiane aveva concorso all’acquisizione in cordata con Anima ma si ha deciso di ritirarsi a dicembre ritenendo troppo alto il prezzo della cessione.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, sindacati perplessi sulla retromarcia di Poste

Consulenti, grande dietrofront di Poste

Poste Italiane, Del Fante e Farina in tandem per i vertici

Ti può anche interessare

Deutsche Bank-Commerz è kaputt

Salta la fusione tra le due principali banche tedesche. E sul naufragio dell'accordo potrebbe entrar ...

Fideuram ISPB vince la tappa, Mediolanum prima in gestito

Il gruppo guidato da Paolo Molesini è in testa anche alla classifica Assoreti da inizio anno, segui ...

Intesa, frenano asset management e private banking

Proventi operativi netti i per 1,878 miliardi di euro er il private (-2,5% sul 2017), e risultato ne ...