Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con il price earning ratio

A
A
A
di Chiara Merico 14 Marzo 2017 | 14:57
La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito dei derivati, era quella contraddistinta dalla lettera B.

RISPOSTA “B” – La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito dei derivati, era quella contraddistinta dalla lettera B. La riproponiamo qui di seguito.

Sulla base delle caratteristiche tecniche, i derivati possono essere distinti in:

A: contratti a termine, futures ed exchange traded derivatives
B: contratti a termine, futures, swap e opzioni
C: contratti a termine, contratti a pronti e futures
D: contratti a termine, contratti di opzione e warrant

NUOVO QUESITO – La domanda di oggi nell’ambito della nostra training class dedicata alla formazione dei consulenti finanziari riguarda il price earning ratio. Mettetevi alla prova e tornate domani a verificare la risposta.

Cosa esprime il price earning ratio di un titolo azionario?

A: Il rapporto tra gli utili per azione relativi all’anno più recente e il prezzo di mercato di un’azione
B: Il rapporto tra l’utile per azione e la media dei prezzi dell’anno
C: Il rapporto tra il prezzo di mercato di un’azione e gli utili per azione relativi all’anno più recente
D: Il rapporto tra l’ultimo prezzo e il prezzo di emissione dell’azione

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con il codice deontologico Anasf

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con il risparmio amministrato

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con la prova valutativa

NEWSLETTER
Iscriviti
X