Cariparma Crèdit Agricole emette due tranche di covered bond

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 15 Marzo 2017 | 09:27
Sono stati raccolti ordini per circa 1,75 miliardi di euro per la tranche a 8 anni e per circa 1,1 miliardi per la tranche a 12 anni, con domanda proveniente principalmente da investitori privati ed esteri

L’OPERAZIONE – Crédit Agricole Cariparma ha lanciato ieri la prima operazione di covered bond italiana del 2017. Il risultato dell’operazione, proposta al mercato in formato dual tranche, conferma l’apprezzamento degli investitori per Crédit Agricole Cariparma in un mercato dei covered bond molto rallentato e molto selettivo.
Le due tranche hanno le seguenti caratteristiche:
–  750 milioni di euro, durata 12 anni (scadenza 21 marzo 2029) a tasso mid swap maggiorato di uno spread di 65 punti base e cedola annua lorda pari a 1,625%;
– 750 milioni di euro, durata 8 anni (scadenza 21 marzo 2025) a tasso mid swap maggiorato di uno spread di 53 punti base e cedola annua lorda pari a 1,125%.
INTERESSE DA PRIVATI ESTERI – L’operazione è stata lanciata alle 9.15 e chiusa alle 11.35. Sono stati raccolti ordini per circa 1,75 miliardi  di euro per la tranche a 8 anni e per circa 1,1 miliardi per la tranche a 12 anni, con domanda proveniente principalmente da investitori privati ed esteri. L’emissione è stata curata da Crédit Agricole CIB, con joint bookrunners Danske Bank, ING, LBBW, Santander, Unicredit Bank AG e s’inserisce nell’ambito del programma di Covered Bond, in formato soft bullet, da € 8 miliardi avente come sottostante mutui ipotecari residenziali italiani. Si prevede per entrambi i titoli un rating pari a Aa2 da parte di Moody’s.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credit Agricole, accelerata nel Bel Paese

Skipper dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X