Poste Italiane, le masse vicine ai 500 miliardi

A
A
A

Il bilancio 2016 della società è un bel biglietto da visita per l’a.d Caio, la cui poltrona è in bilico. Crescono ricavi (+7,7%), l’utile (+12% circa) e gli asset in gestione sopra i 493 miliardi.

Andrea Telara di Andrea Telara16 marzo 2017 | 09:07

– Ricavi totali consolidati di 33,1 miliardi di euro (+7,7% sul 2015)
– Risultato operativo consolidato di 1.041 milioni di euro, (+18,3%)
– Utile netto consolidato di 622 milioni (+12,7%)
– Dividendo proposto di 39 centesimi per azione

– Masse gestite e amministrate a fine 2016 pari a 493,3 miliardi (+3,7%)

Sono i risultati presentati ieri da Poste Italiane, che attestano un miglioramento del firo d’affari e della redditività e rappresentano senza dubbio un bel biglietto da visita per l’amministratore delegato del gruppo, Francesco Caio, la cui poltrona viene però giudicata ancora in bilico. A trainare il business è ancora la divisione assicurativa e del risparmio gestito che ha evidenziato i seguenti dati:

– Raccolta premi netti in aumento del 9,3%, pari a 19,9 miliardi euro
– Risultato operativo di 636 milioni di euro, in crescita del 24,7%

Il totale ricavi, comprensivo delle assicurazioni e del risparmio gestito è risultato pari a 23,8 miliardi, in crescita del 10,8% rispetto al precedente esercizio (21,5 miliardi di euro).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, sindacati perplessi sulla retromarcia di Poste

Consulenti, grande dietrofront di Poste

Poste Italiane, Del Fante e Farina in tandem per i vertici

Ti può anche interessare

Con Consob per parlare di banca e finanza

Quarto incontro dell'anno accademico 2018/2019 ...

Società abusive, le segnalazioni dall’estero

Si tratta di società e i siti web che stanno offrendo servizi di investimento, finanziari e assicur ...

Allarme di Bankitalia: il credito è a rischio

Mercato del credito in frenata ad aprile, secondo i dati di Bankitalia. Contemporaneamente hanno inv ...