Poste Italiane, le masse vicine ai 500 miliardi

A
A
A
di Andrea Telara 16 Marzo 2017 | 09:07
Il bilancio 2016 della società è un bel biglietto da visita per l’a.d Caio, la cui poltrona è in bilico. Crescono ricavi (+7,7%), l’utile (+12% circa) e gli asset in gestione sopra i 493 miliardi.

– Ricavi totali consolidati di 33,1 miliardi di euro (+7,7% sul 2015)
– Risultato operativo consolidato di 1.041 milioni di euro, (+18,3%)
– Utile netto consolidato di 622 milioni (+12,7%)
– Dividendo proposto di 39 centesimi per azione

– Masse gestite e amministrate a fine 2016 pari a 493,3 miliardi (+3,7%)

Sono i risultati presentati ieri da Poste Italiane, che attestano un miglioramento del firo d’affari e della redditività e rappresentano senza dubbio un bel biglietto da visita per l’amministratore delegato del gruppo, Francesco Caio, la cui poltrona viene però giudicata ancora in bilico. A trainare il business è ancora la divisione assicurativa e del risparmio gestito che ha evidenziato i seguenti dati:

– Raccolta premi netti in aumento del 9,3%, pari a 19,9 miliardi euro
– Risultato operativo di 636 milioni di euro, in crescita del 24,7%

Il totale ricavi, comprensivo delle assicurazioni e del risparmio gestito è risultato pari a 23,8 miliardi, in crescita del 10,8% rispetto al precedente esercizio (21,5 miliardi di euro).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top Manager Reputation, sostenibilità asset fondamentale: salgono Caio, Prada e Rosso

Consulenti, sindacati perplessi sulla retromarcia di Poste

Consulenti, grande dietrofront di Poste

NEWSLETTER
Iscriviti
X