Bollorè, tutto è possibile

A
A
A
di Redazione 3 Marzo 2010 | 13:45
Oggi il finanziere fa un passo indietro in merito alle dichiarazioni di ieri, lasciando aperta ogni possibilità per il rinnovo della presidenza, anche il prolungamento di un anno per il mandato di Bernheim.

Dopo le dichiarazioni rilasciate ieri da Vincent Bollorè in merito al rinnovo dei vertici di Generali, oggi il socio del patto di Mediobanca fa un passo indietro rispetto alla posizione di riflessione espressa ieri, riguardo la possibilità di una nomina di Cesare Geronzi al timone della compagnia.

Infatti, quando i giornalisti presenti al Salone dell’Auto di Ginevra lo hanno interrogato in merito alla possibile estensione per altri dodici mesi della presidenza di Antoine Bernheim, il finanziere ha risposto: “Credo che sia tutto possibile”, poi ha aggiunto: “Generali e Mediobanca non sono solo una compagnia di assicurazione e una banca. Si parla di tutto il mondo della finanza e dell’industria italiana. Bisogna che ci sia un’unità enorme fra tutti gli italiani”.

Bollorè, inoltre, ha voluto anche riferire un elogio all’amico e presidente della compagnia triestina: “Il mio amico Bernheim ha svolto un percorso formidabile alle Generali e, comunque, le decisioni sul rinnovo del Cda saranno prese alla fine di marzo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’arrivo di Geronzi è una macchia nera per Generali

Generali, ultimo giorno per decidere la presidenza

Bernheim, nessuno lo chiama per Generali

NEWSLETTER
Iscriviti
X