Promotori finanziari: Mediolanum approva il piano “incentive”

A
A
A
di Marcella Persola 9 Marzo 2010 | 11:45
Con un comunicato il gruppo Mediolanum annuncia l’approvazione del piano di azionariato rivolto sia a chi svolge ruoli strategici, sia alle rete di vendita.

Pronto il piano di azionariato targato Mediolanum. Il consiglio di amministrazione del gruppo ha approvato le linee generali di un piano di azionariato rivolto agli amministratori ed ai dirigenti della società controllate denominato “Piano Top Management 2010” e di un piano di azionariato rivolto ai collaboratori – intesi come componenti della rete di vendita – della società e delle società controllate denominato “Piano Collaboratori 2010” da sottoporre all’approvazione della prossima assemblea degli azionisti. 

 

Nel dettaglio i due piani prevedono l’assegnazione, in più cicli annuali, ai destinatari, diritti per la sottoscrizione di azioni ordinarie della società di nuova emissione (le cosiddette opzioni). I piani avranno attuazione mediante due aumenti di capitale sociale riservati a ciascuna delle due categorie di destinatari. Ma mentre il Piano Top Management 2010 prevede che le opzioni abbiano un vesting compreso fra tre e cinque anni dalla data di assegnazione, e che le opzioni siano esercitabili per un periodo di tre anni dalla scadenza del vesting. Mentre il Piano Collaboratori 2010 prevede che le opzioni abbiano un vesting compreso fra cinque e dieci anni dalla data di assegnazione, e che le opzioni siano esercitabili per un periodo di tre anni dalla scadenza del vesting.

Secondo quanto comunicato dalla società i piani sono finalizzati ad incentivare i destinatari e a creare valore per la società e per gli azionisti. Naturalmente i due piani si baseranno sia sulle performance di medio termine della società e del gruppo, sia sulle performance individuali. Questo per quanto riguarda il piano Top Management. Mentre il piano Collaboratori 2010 costituisce uno strumento idoneo a legare l’incentivazione dei collaboratori sia ai risultati individuali, sia alla performance di medio termine della Società e del gruppo e, conseguentemente, come forte strumento di fidelizzazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ennio Doris, un botto da 500 milioni

“Io, Ennio Doris e quella volta ad Arcore”

Ennio Doris (Banca Mediolanum): “Fusione tra banche? Sì ma per gli altri”

NEWSLETTER
Iscriviti
X