HSBC Ginevra rubati i dati di 24000 clienti

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 11 Marzo 2010 | 12:30
Continua l’indagine sul furto dei dati ai clienti di HSBC Private Bank (Suisse) SA di Ginevra. I clienti interessati sarebbero circa 15000 nuovi clienti e 9000 ex clienti e il sospetto è che…

Continua l’indagine sul furto dei dati dei clienti di HSBC Private Bank (Suisse) SA di Ginevra. La FINMA, ossia l’autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari ha continuato a mantenere i contatti sia con la banca sia con le autorità federali. 

Secondo le informazioni diffuse dai media nel dicembre 2009, il furto dei dati dei clienti di HSBC Private Bank (Suisse) SA di Ginevra, già noto da tempo e oggetto di un’inchiesta del Ministero pubblico della Confederazione da maggio 2008, riguardava probabilmente un numero di clienti più elevato rispetto a quanto precedentemente supposto. In totale i clienti interessati potrebbero essere 24.000, così come precisato dalla stessa banca. In dettaglio la banca ha affermato che i clienti interessati sarebbero 15000 dei nuovi e 9000 ex clienti. Il sospetto che il volume di informazioni sottratte fosse più ampio del previsto si è rivelato definitivamente fondato agli inizi di marzo 2010, quando il Ministero pubblico ha accordato a HSBC l’accesso ai dati che le erano stati trasmessi dalle autorità giudiziarie francesi.

 

L’Autorità di vigilanza ha ora avviato un procedimento amministrativo formale contro HSBC per esaminare come si sia potuto verificare un furto di dati di tale portata nel 2007 e per accertare se le misure organizzative e tecniche adottate da allora da parte di HSBC per impedire simili accadimenti soddisfino gli obblighi giuridici.

 


Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Facebook, Libra chiede la licenza in Svizzera come sistema di pagamento

Banche e blockchain, la Svizzera detta la via

Six, l’operatore della Borsa svizzera, pronta a sbarcare nei Paesi Ue

NEWSLETTER
Iscriviti
X