Cariparma, utili in crescita del 5,4%

A
A
A

L’istituto chiude l’anno con 311 milioni di risultato netto, raccolta e impieghi in aumento e un Tier 1 al 7,5%. Il presidente Fassati: “Con gli sportelli di Intesa saremo il settimo gruppo italiano”.

di Redazione24 marzo 2010 | 16:15

Utile in crescita del 5,4% per Cariparma FriulAdria, che oggi ha riunito il Cda per approvare i conti 2009. Il gruppo, facente capo al Crédit Agricole, ha chiuso l’anno con un risultato netto di 311 milioni di euro, raccolta e impieghi in aumento e un Tier 1 al 7,5%. Il cost/income ratio è sceso dell’1% al 56,4%, mentre il patrimonio netto è pari a 3,7 miliardi (+2%). 

I risultati sono relativi a un perimetro composto anche da Banca Popolare FriulAdria e Crédit Agricole Leasing Italia, consolidate integralmente, da Crédit Agricole Vita e CA Agro-Alimentare.

Crescono le masse intermediate, con crediti verso la clientela per 28,9 miliardi di euro (+5,5%), una raccolta diretta di 29,2 milioni (+10,5%) e masse amministrate che si attestano a 72,8 miliardi di euro, con una generazione di nuove masse per oltre 6,5 miliardi di euro (+9,9%). In calo gli oneri operativi (-4,6%), mentre il ratio impieghi clientela/raccolta clientela è pari allo 0,99. L’istituto ha infine aumentato i crediti alle imprese (+33,4%).

“Il gruppo – ha spiegato il presidente Ariberto Fassati – ha proseguito il proprio percorso di sviluppo e consolidamento ottenendo risultati ampiamente soddisfacenti. Nel 2009 si è conclusa una prima fase che ha visto il completamento del processo di integrazione delle piattaforme Cariparma e FriulAdria e l’intensificazione dei rapporti con le società prodotto di Crédit Agricole. Il perimetro del Gruppo si è ulteriormente allargato con l’acquisizione dell’85% del capitale di Calit, la società di leasing di Crédit Agricole in Italia. Si apre ora una nuova fase di sviluppo e il Gruppo è pronto a compiere un ulteriore passo che posizionerà la banca, grazie all’acquisizione degli sportelli da Intesa Sanpaolo, tra le prime sette in Italia avvicinandosi ai 1000 punti vendita”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Grossi per l’innovazione digitale di Credem

Esuberi e pressioni commerciali in banca, i sindacati in allarme

Spread, Abi lancia l’allarme

Nozze di perla nel private banking di Fideuram

Widiba, la tutela patrimoniale è on the road

Il “terzo incomodo” concorre alla radiazione di un ex Mediolanum

Fideuram, l’utile è in calo

Etf: le banche europee esposte per 140 miliardi

Frode fiscale: indagati 18 manager di Privat Kredit Bank

Una sola delibera e doppia radiazione di ex Finanza & Futuro

Le Traiettorie Liquide di Banca Generali

Societe Generale, talent scout nel fintech

Manovra, il governo cerca una difficile pace con la Commissione

Banche più sicure, ecco chi sono e come sceglierle

Banche italiane, oggi il verdetto degli stress test

Deutsche Bank, entra l’attivista Hudson Capital col 3%

Manovra, si studia un altro salva-banche

Credem mette nel mirino i grandi patrimoni

Mediobanca, Nagel attacca: “Il momento è molto triste”

Dal voto bruciati 200 miliardi degli italiani

Fondi: Fideuram, un nuovo comparto per il private

Banca Aletti, Varaldo nuovo a.d.

Manovra, e ora Moody’s boccia banche e aziende italiane

La scure di Credit Suisse sulle banche italiane

Credem sconta i problemi italiani

Manovra: per Ennio Doris è sbagliata dalla A alla Z

Fideuram, 50 anni e non sentirli

Il Giubileo straordinario di Fideuram visto dal veterano

Manovra, la pressione fiscale non scende

Salasso da 4 mld su banche e polizze

Manovra, stangata su banche e assicurazioni

Banche, si avvicina il novembre nero

Intrigo di ordini di bonifici, sospesa consulente

Ti può anche interessare

Rating etico, conferma per Fineco

Lo Standard Ethics Rating di FinecoBank è stato confermato al livello “EE", che corrisponde a "st ...

Mifid 2, attenti al quinto effetto

Nel 2019 i clienti toccheranno con mano i costi reali dell’advice. Con possibili brutte sorprese ...

Consulenti, botta e risposta sui dubbi di un ex promotore

Quale destino per chi si è cancellato dall'albo dei pf per diventare autonomo? ...