Banche, Bini Smaghi difende Basilea 3

A
A
A
di Redazione 24 Marzo 2010 | 16:00
Il dibattito su Basilea 3 continua con diverse posizioni. Interviene anche Lorenzo Bini Smaghi, componente della BCE che ha sottolineato non è il nemico delle banche.

Basilea 3 continua a preoccupare gli istituti di credito, anche se il presidente di ABI, Corrado Faissola, ha sottolineato che le banche italiane ”non voglio usare la parola preoccupazione” ma sono ”molto attente sul suo impatto”. E’ questo quello che il presidente dell’Associazione bancaria italiana, Corrado Faissola, nel corso di un convegno organizzato dalla Camera di commercio americana in Italia.

 

Alla posizione di ABI si è contrapposta quella delle autorità monetarie. Lorenzo Bini Smaghi, componente della Bce, in occasione dello stesso convegno ha precisato che ”Basilea 3 non è il nemico, ma aiuterà la crescita del sistema bancario” e bisogna da subito reinvestire gli utili nel rafforzamento del capitale. 

Bini Smaghi ha sottolineato che si tratta di ”un processo in transizione”, aggiungendo che deve avvenire in maniera ”graduale” ma bisogna partire ”con il piede giusto” sfruttando ”gli utili del 2009 principalmente a rafforzare il capitale per arrivare al 2012 ad un sistema economico più forte”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, cinque anni per prepararsi alla rivoluzione

Lo sgradito ritorno dell’inflazione

Mercati, banche centrali: atteggiamenti diversi ma problemi comuni

NEWSLETTER
Iscriviti
X