L’arte della gestione

A
A
A
di Redazione 25 Marzo 2010 | 11:45
Augusta SIM si affida a Giuliano Cesareo che lancia la sfida al mercato e assicura un obiettivo di 700 milioni.

di Giuliano Cesareo

Autorizzata da Consob nel gennaio 2010 alle attività di gestione e consulenza, lo scorso 15 febbraio Augusta SIM ha nominato in qualità di presidente Giuliano Cesareo e ha varato un aumento di capitale che verrà interamente sottoscritto, previa autorizzazione di Banca d’Italia, dallo stesso Cesareo, che, al termine dell’operazione diventerà azionista di maggioranza di Augusta.
Giuliano Cesareo opera nel private banking da più di 25 anni ed ha ricoperto, fino al gennaio di quest’anno, la carica di amministratore delegato di Meliorbanca Private dopo avere percorso una lunga carriera presso importanti istituti finanziari.

«Gli altri due soci di Augusta sono Antonio Mauceri e Nicola Frondizi, noti operatori del settore con i quali ho lavorato in passato e che attualmente operavano in Banca Finnat» spiega Cesareo che su Augusta chiarisce subito la sua natura di «boutique finanziaria totalmente indipendente che opera attraverso due importanti banche: su Milano con Banca Akros del gruppo Banca Popolare di Milano e su Roma con Banca Finnat».

L’operatività prevede che i clienti aprano direttamente i conti presso una delle due banche che si occuperanno di tutta l’attività bancaria e deleghino la gestione finanziaria del proprio conto ad Augusta.
«La clientela di Augusta è composta da privati con portafogli gestiti di fascia alta o molto alta e da clientela istituzionale» continua Cesareo. «La personalizzazione del rapporto è assoluta al punto che è possibile stabilire un benchmark di riferimento creato su misura in base alle aspettative e alla propensione al rischio del cliente».
L’obiettivo di raccolta di Augusta è di 700 milioni di euro entro l’estate e di un miliardo di euro per fine anno.

Trovi tutti gli approfondimenti
sul mondo della consulenza
su Advisor.
Tutti i mesi in edicola.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X