Le popolari ridisegnano CartaSì

A
A
A
Avatar di Redazione 8 Aprile 2010 | 08:30
A più di un anno dall’acquisizione della società dalle grandi banche, l’Istituto delle banche popolari italiane presieduto da Giovanni De Censi avvia l’integrazione di CartaSì con Key Client Cards&Solutions. Previsti 125 esuberi.

Le Banche Popolari riorganizzano Carta Sì. A più di un anno dall’acquisto della società dalle grandi banche (Intesa, Unicredit e Mps), l’Istituto Centrale Banche Popolari Italiane (Icbpi), è in procinto di avviare una profonda riorganizzazione di tutte le attività legate alla gestione delle carte di credito, integrando quelle facenti capo a Carta Sì con quelli di Key Client Card&Solutions, la società comprata due anni fa da Deutsche Bank.

Il piano di “integrazione” dell’Istituto presieduto da Giovanni De Censi, secondo quanto riporta questa mattina Milano Finanza, prevede in un primo momento la creazione di una nuova capogruppo cui faranno capo le attività di indirizzo, coordinamento e controllo. Sul fronte delle controllate, in CartaSì saranno concentrati i servizi di issuing e acquiring con licenza del gruppo, mentre a Key Client Card and Solutions faranno riferimento l’issuing e acquiring, il processing e le gestioni terminali del gruppo. Verrà creata un’unica struttura di help desk, incorporando in Sì Call tutte le attività di call center del gruppo. Il piano avrà anche costi occupazionali. Inizialmente il management aveva proposto 198 esuberi  ma dopo le trattative con i sindacati il numero è sceso a 125. Le uscite avverranno tra il 2010 e la fine del 2012.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X