Lse, Intesa fa outing

A
A
A
di Redazione 9 Aprile 2010 | 08:30
Corrado Passera: “Siamo disponibili a mettere insieme le quote italiane”. Fonti vicine a Unicredit fanno sapere di essere d’accordo con Passera.

Intesa e Unicredit fanno “outing” sull’Lse, dichiarandosi disponibili ad unire le proprie quote così come auspicato da più parti. L’obiettivo, all’indomani delle dimissioni di Massimo Capuano, è avere un peso maggiore all’interno del Cda. “Siamo sempre stati favorevoli a mettere insieme le quote italiane nel London Stock Exchange – ha detto l’ad di Ca’ de Sass Corrado Passera – non abbiamo mai venduto un’azione, saremmo disponibili se ci fosse un’iniziativa del genere”. Anche Unicredit ha dimostrato disponibilità: fonti citate dal Sole hanno fatto sapere di essere “d’accordo con Passera” e di non avere “preconcetti contrari ad unire le quote”. Assieme, le due banche detengono circa l’11% dell’Lse. Sommando le quote in mano agli altri istituti bancari e a Emittenti Titoli la fetta detenuta dagli azionisti italiani sarebbe pari al 18%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Widiba, due colpi per la rete da Intesa e Deutsche Bank

Corcos (Fideuram), un appello per gli over 40

Oddo BHF AM scelta dal fondo pensione del gruppo Intesa Sanpaolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X