La tassa sulle banche approda all’Ecofin

A
A
A
di Redazione 16 Aprile 2010 | 09:30
Si riuniscono oggi i ministri finanziari e i governatori delle banche centrali dell’Eurozona per discutere dell’exit strategy. Sul tavolo, l’imposta sulle transazioni finanziarie, la riforma comunitaria delle pensioni e il rafforzamento della politica fiscale.

Appuntamento oggi all’Ecofin per discutere della tassa europea sulle banche. Il vertice dei ministri finanziari e dei governatori delle banche centrali dell’Eurozona (per l’Italia sarà presente Giulio Tremonti) sarà il punto di svolta dopo mesi di discussione sull’exit strategy. Milano Finanza di questa mattina ha riportato i punti contenuti nel documento redatto dalla presidente spagnola di turno e al centro del dibattito di quest’oggi: oltre ad un imposta “ex ante” sulle transazioni finanziarie, tra le proposte spicca l’avvio di una riforma per le pensioni a livello comunitario, il rafforzamento della politica fiscale per frenare nuovi casi Grecia.

Quello della presidenza dell’Ue è un messaggio forte, che contrasta con la reazione “tiepida” della Germania nella vicenda del salvataggio delle Grecia: la “minaccia per la coesione” dell’Europa, si legge, è reale, così come quella di un possibile ritorno della speculazione. Perciò il principale obiettivo è “rinforzare la sorveglianza delle divergenze tra Stati membri”. Venti di loro hanno in corso una procedura di infrazione legata ai deficit di bilancio ed è necessario fermare questa tendenza. Quanto alla tassa bancaria, al centro delle discussioni di oggi potrebbero esserci due prelievi: uno, più forte, sulle banche finanziarie e un altro, più ridotto, su quelle commerciali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti