Goldman, inchiesta per frode

A
A
A

Dopo l’indagine Sec e il torchio parlamentare, ora anche la procura della Grande Mela inquadra la Goldman nel mirino, per frode sui mutui.

di Redazione30 aprile 2010 | 08:30

Dopo l’inchiesta condotta dalla Securities and Exchange Commission (Sec) in merito alle cdo (collateralized debt obligations), questione che pare sia in procinto di concludersi con un patteggiamento, il Goldman Sachs Group si trova ancora nel mirino di accertamenti delle autorità, questa volta dalla procura generale di New York, che ha aperto un’indagine.

La reazione della banca di investimento è stata del tutto pacata, anzi il portavoce ha dichiarato di non essere sorpreso della notizia, “data l’attenzione di cui è stata oggetto la società non siamo sorpresi di un’inchiesta” ha affermato aggiungendo: “Collaboreremo per qualsiasi richiesta di informazione”.
Soltanto pochi giorni fa il Ceo Lloyd Blankfein e altri manager sono stati torchiati dai parlamentari, nel quadro di  una delle fasi peggiori nei 140 di storia della Goldman, che stanno rendendo la più prestigiosa big di Wall Street una sorta di capro espiatorio.

Sebbene inizialmente alcune fonti abbiano indicato la Cdo Timberwolf1, una hybrid collateralized debt obligation venduta da Goldman e liquidata nel 2008 che nel giro di cinque mesi del 2007 perse fino all’80% del suo valore, come oggetto dell’indagine, successivamente è emerso che l’inchiesta penale nei confronti della banca è stata intentata per frode.
La magistratura, secondo quanto riportato dalla stampa statunitense, vuole infatti accertare se Goldman o suoi dipendenti hanno commesso frodi legate alle operazioni sui mutui. L’inchiesta è a uno stadio iniziale e sarebbe legata all’azione legale civile della Sec, ma la Goldman ha negato ogni addebito.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

Un appello a Di Maio per parlare anche di consulenza

Finanziamenti, nel 2018 piccolo è meglio

Banche, quanti tagli alle filiali

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Ti può anche interessare

Ambrosi (Efpa Italia): “500 certificati in più nel secondo semestre”

In un intervento sull’inserto Cf di Milano Finanza, il presidente di Efpa Italia espone i numeri s ...

Consulenti, il gran condominio dell’albo unico

Le associazioni a confronto sul futuro dell’Ocf nella tavola rotonda di Bluerating. Cosa accadrà ...

Passaggio generazionale e pianificazione, seminari Widiba in Sicilia

Doppio seminario per Widiba oggi in Sicilia. La società ne propone due a Giarre, in provincia di Ca ...