Intesa Sanpaolo – Passera, 2010 complicato

A
A
A
Avatar di Redazione 30 Aprile 2010 | 10:30
L’ad dell’istituto, in occasione dell’assemblea degli azionisti, ha affermato di aspettarsi un utile superiore rispetto al 2009, confidando però come questo 2010 si prospetti un anno complicato.

In occasione dell’assemblea degli azionisti di Intesa Sanpaolo, in svolgimento a Torino, l’amministratore delegato dell’istituto, Corrado Passera, ha voluto sottolineare come la banca abbia potuto attraversare i picchi della crisi senza esserne travolta grazie alla “decisione saggia” delle due banche (Intesa e San Paolo) di mettere insieme le loro forze per dar vita a una grande banca nazionale.

Inoltre, l’ad ha affermato che per il 2010 Intesa Sanpaolo si attende un utile netto leggermente superiore a quello del 2009.
Quest’anno sarà un anno “complicato anche se meno difficile del 2009”, ha dichiarato, ma su cui si faranno sentire gli effetti della “tenaglia” che si stringe sul mondo del credito attraverso la recessione, gli spread al minimo storico e il costo del credito ai suoi massimi e una fiscalità penalizzante.
A questi, ha aggiunto Passera, si somma il rischio rappresentato da una regolamentazione eccessiva che può risolversi in un elemento di stress ulteriore sulle banche a scapito della liquidità:
“Siamo comunque tra le poche banche a posto dal punto di vista della liquidità anche se Basilea 3 fosse deliberata oggi”, ha affermato Passera.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Illimity, la svolta bancaria

Azimut, alleanza con Passera

Passera in Borsa: per Illimity 280 milioni di utili nel 2023

NEWSLETTER
Iscriviti
X