Unione Fiduciaria, buon 2009 grazie allo scudo

A
A
A
di Redazione 5 Maggio 2010 | 12:00
La società si è riunita per approvare i risultati consolidati nel 2009. Le nomine ai vertici sono stabili e le masse amministrate sono in aumento.

Oggi a Milano si è tenuta la riunione societaria di Unione Fiduciaria, per l’approvazione del bilancio 2009 e per il rinnovo delle cariche sociali.

Per il prossimo triennio alla carica di amministratore delegato è stato confermato Attilio Guardone (nella foto), così come Tancredi Bianchi manterrà la carica di presidente.

La banche popolari socie dell’Unione, ovvero Ubi Banca, Banca popolare di Milano, Banco Popolare, Banca Etruria e Banca di Piacenza, hanno confermato Giorgio Moro Visconti come presidente del Collegio sindacale.

Il bilancio del 2009 si chiude con un utile netto pari a 2.005.713 euro, mentre il 2008 si era chiuso con un utile di2.379.831 euro.
Le masse amministrate sono più che raddoppiate, e l’anno 2009 si è contraddistinto per i buoni risultati conseguiti con lo scudo fiscale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Le private bank vanno a nozze con il nuovo scudo fiscale

Anche la Grecia vara lo scudo fiscale, ma salva i politici

Anche Thohir ha usufruito dello scudo fiscale

NEWSLETTER
Iscriviti
X