Promotori – Più controlli sull’attività grazie a Consob

A
A
A
di Matteo Chiamenti 10 Maggio 2010 | 13:30
La Consob ha approvato i nuovi obblighi informativi degli intermediari in sostituzione di quelli previsti dalla delibera n. 14015 del 2003, che rimarrà in vigore fino al 30 giugno 2010. Importanti novità sul fronte promotore-mandante.

Sul piano sostanziale, rispetto agli adempimenti attualmente vigenti il nuovo manuale operativo  introduce novità sia dal punto di vista soggettivo (nuovi intermediari tenuti ad adempiere agli obblighi informativi) che dal punto di vista oggettivo (obblighi eliminati e obblighi previsti ex novo).

In particolare, sul piano soggettivo, viene estesa la platea dei soggetti tenuti ad effettuare le comunicazioni periodiche, che include ora anche: le imprese di assicurazione (per quanto riguarda la loro attività di distribuzione “diretta” di prodotti finanziari assicurativi); le società di gestione armonizzate (con riferimento alla loro operatività in Italia, in libera prestazione o attraverso lo stabilimento di succursale); le società di gestione e sicav estere (in relazione alla loro offerta in Italia, rispettivamente, di fondi armonizzati e non armonizzati e di azioni).

Sul piano oggettivo, in un’ottica di semplificazione degli adempimenti periodici e di conseguente riduzione degli oneri, anche economici, a carico dei soggetti vigilati, sono eliminati gli attuali obblighi di comunicazione delle convenzioni stipulate con altri intermediari e risultano circoscritti gli obblighi di comunicazione delle deleghe gestionali ai soli soggetti deleganti (e non più, come previsto oggi, anche ai soggetti delegati).

Quanto agli obblighi introdotti ex novo, le principali novità riguardano: la previsione di invii periodici delle relazioni sull’attività svolta dalle nuove funzioni aziendali di controllo (controllo di conformità alle norme, revisione interna e gestione del rischio); l’invio delle relazioni sulle modalità di svolgimento dei servizi, delle attività di investimento e dei servizi accessori e dell’attività di distribuzione di prodotti finanziari emessi da imprese di assicurazioni o da banche.

Con specifico riferimento all’attività dei promotori finanziari, infine, l’elemento di maggiore novità rispetto alla situazione attuale riguarda la previsione della trasmissione (ad evento) di informazioni dettagliate sui provvedimenti assunti dagli intermediari nei confronti dei propri promotori nonché l’invio, su base semestrale, di dati strutturati relativi all’operatività dei principali promotori finanziari.

Al fine di assicurare una disciplina ordinata ed omogenea degli obblighi informativi, viene inoltre introdotta la previsione di una cadenza/tempistica di invio dei dati e documenti uniforme per le diverse categorie di intermediari interessati.

Con l’adozione dei nuovi obblighi, la Consob, per quanto di competenza e interesse, continuerà ad acquisire dalla Banca d’Italia, sulla base del Protocollo d’intesa del febbraio 2001 opportunamente aggiornato, le informazioni statistiche relative all’attività di intermediazione mobiliare delle banche, integrate nella “Matrice dei conti”, nonché le informazioni statistiche relative all’attività di gestione collettiva delle sgr e delle sicav (c.d. “Base dati Prisma”).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali, la Consob apre le verifiche

Generali, Consob: via libera all’Opa su Cattolica

Dws e N26, stretta della Consob tedesca

NEWSLETTER
Iscriviti
X