Generali, utile quintuplicato a 527 milioni

A
A
A
di Marcella Persola 12 Maggio 2010 | 13:00
Forte progresso per i risultati di Generali. Nel primo trimestre dell’anno il gruppo assicurativo italiano supera le stime degli analisti e registra un utile netto di 527 milioni.

Forte progresso per i risultati di Generali. Nel primo trimestre dell’anno il gruppo assicurativo italiano supera le stime degli analisti e registra un utile netto di 527 milioni, contro le stime del consensus degi analisti che indicavano un utile netto di 477 milioni.
Il risultato archivia nel trimestre registra un forte incremento rispetto ai 104 milioni dell’analogo periodo dello scorso anno. La raccolta totale nel trimestre registra un aumento del 16,2% a 20,9 miliardi di euro, trainata dal settore vita con premi a 14,2 miliardi pari a un aumento del 25,7% sull’analogo trimestre 2009. Su questi dati in realtà non c’erano grosse aspettative in considerazione del fatto che già nel corso dell’assemblea dello scorso aprile l’amministratore delegato Giovanni Perrissinotto aveva indicato che i premi erano positivi.

Il risultato operativo complessivo sale a 1,2 miliardi (+22%), mentre il risultato operativo nei segmenti vita è cresciuto del 60,8% a 866 milioni ed è sceso del 25,4% a 335 milioni nel segmento danni. Per quanto riguarda il settore finanziario il risultato operativo è di 98 milioni (+6,4%). 

Per il presidente del gruppo, Cesare Geronzi, il gruppo può continuare a porsi obiettivi ambiziosi. ”Nonostante il perdurare di un difficile contesto macroeconomico – ha commentato Geronzi -, il Gruppo Generali e’ stato capace di chiudere il primo trimestre con un forte progresso, accentuando le strategie di lungo periodo e di diversificazione dell’operativita’ a livello territoriale e settoriale”. ”Questi risultati – ha aggiunto il presidente di Generali – premiano la capacita’ d’innovazione e la competitivita’ del Gruppo, dimostrando di essere in grado di migliorare la redditivita’ e di corrispondere alle aspettative di una clientela diversificata. Le Generali hanno puntato sullo sviluppo della linea tradizionale di tutela del risparmio per rispondere alla crescente concorrenza a livello internazionale e per operare in un contesto che, come si e’ visto, presenta ricorrenti fenomeni di crisi con i connessi bisogni di sicurezza da parte della clientela”. ”Il Gruppo – ha concluso Geronzi – puo’ continuare a porsi obiettivi ambiziosi perche’ puo’ far leva su collaboratori capaci di condurre le sfide piu’ impegnative”.  

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, assicurazioni europee: ecco le top picks di JP Morgan

Generali si affaccia sul dossier di CF Assicurazioni

Assicurazioni nel mirino del fisco, inchiesta a Milano

NEWSLETTER
Iscriviti
X