Goldman Sachs cerca qualcuno che sappia sviluppare un robo-advisor

A
A
A
Daniel Settembre di Daniel Settembre 22 Marzo 2017 | 10:25

Goldman Sachs starebbe pensando allo sviluppo di un robo-advisor orientato alla clientela mass-affluent. Secondo un annuncio di lavoro pubblicato sul sito web, la banca d’affari statunitense sta cercando dipendenti con competenze tecnologiche che sappiano sviluppare un robo-advisor. L’obiettivo dell’istituto quindi è quello di ampliare la propri base di clienti oltre la fascia dei super ricchi.

Lo scorso anno Goldman Sachs ha lanciato Marcus, una piattaforma online di credito al consumo, e comprato la banca online di Ge Capital e la piattaforma online specializzata nella previdenza per le piccole imprese e startup, Honest Dollar. Mosse che vanno nella direzione di diversificare le entrate e andare incontro alle esigenze di clienti sotto il milione di dollari da investire.

Goldman Sachs non è la sola a tentare la via della pianificazione finanziaria automatizzata. Ubs e Wells Fargo stanno già collaborando con SigFig Wealth Management, mentre BlackRock ha comprato FutureAdvisor. Morgan Stanley ha invece scelto di percorrere la via internamente e lancerà entro quest’anno il suo servizio di robo-advisory.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Risparmio gestito, Goldman Sachs alza i target di Banca Mediolanum, Banca Generali, Azimut e Finecobank

Oro, per Goldman il target price a 12 mesi resta di 2.300 dollari

Materie prime sugli scudi nel 2021 secondo Goldman Sachs

NEWSLETTER
Iscriviti
X