Goldman Sachs cerca qualcuno che sappia sviluppare un robo-advisor

A
A
A
di Daniel Settembre 22 Marzo 2017 | 10:25

Goldman Sachs starebbe pensando allo sviluppo di un robo-advisor orientato alla clientela mass-affluent. Secondo un annuncio di lavoro pubblicato sul sito web, la banca d’affari statunitense sta cercando dipendenti con competenze tecnologiche che sappiano sviluppare un robo-advisor. L’obiettivo dell’istituto quindi è quello di ampliare la propri base di clienti oltre la fascia dei super ricchi.

Lo scorso anno Goldman Sachs ha lanciato Marcus, una piattaforma online di credito al consumo, e comprato la banca online di Ge Capital e la piattaforma online specializzata nella previdenza per le piccole imprese e startup, Honest Dollar. Mosse che vanno nella direzione di diversificare le entrate e andare incontro alle esigenze di clienti sotto il milione di dollari da investire.

Goldman Sachs non è la sola a tentare la via della pianificazione finanziaria automatizzata. Ubs e Wells Fargo stanno già collaborando con SigFig Wealth Management, mentre BlackRock ha comprato FutureAdvisor. Morgan Stanley ha invece scelto di percorrere la via internamente e lancerà entro quest’anno il suo servizio di robo-advisory.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, da Goldman Sachs quattro nuovi prodotti tematici

Etf, Goldman Sachs vuole lanciare negli Usa uno strumento sulla DeFi

Mercati, criptovalute: Goldman Sachs espande con opzioni e futures su Ethereum

NEWSLETTER
Iscriviti
X