Azimut, i profitti moltiplicano per quattro

A
A
A
di Redazione 13 Maggio 2010 | 13:00
Ottimo trimestre anche per Azimut, che con oltre 24 milioni di utili quadruplica i profitti e batte il consensus degli analisti.

Azimut raggiunge la performance di Mediolanum quadruplicando i suoi profitti nel corso del primo trimestre 2010.
La società guidata da Pietro Giuliani, infatti, chiude il periodo con un utile netto di 24,1 milioni di euro, 300,2% rispetto ai 6 milioni dello stesso periodo del 2009.
Questi risultati battono le stime degli analisti, che prevedevano utili compresi tra i 19,5 e i 22 milioni di euro.
I ricavi consolidati sono pari a 87,1 milioni, in crescita del 57% rispetto ai 55,4 milioni precedenti a fronte di un aumento delle masse gestite del 22%.
Al 31 marzo 2010, il patrimonio gestito supera i 14,5 miliardi di euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, sostenuto anche dalla performance di gestione che, nonostante il trend negativo che ha caratterizzato i mercati finanziari nel bimestre gennaio – febbraio, rimane positiva per oltre l’1,2%.

Il patrimonio totale ammonta a 16,3 miliardi di euro, evidenziando un aumento del 3% rispetto alla situazione al 31 dicembre 2009, mentre la posizione finanziaria netta al 31 marzo 2010 è positiva per 51,7 milioni di euro, in miglioramento rispetto alla situazione di fine anno, quando ammontava a 21,9 milioni di euro.
Questi dati, tuttavia, non prendono in considerazione il pagamento di dividendi nel mese di maggio, pari a circa 7 milioni di euro, oltre a imposte ed altre passività per circa 17 milioni di euro.

Pietro Giuliani
, Ceo del Gruppo, ha commentato: “Il primo trimestre dell’anno in corso conferma l’andamento positivo del 2009. Anche se le vicende dell’area mediterranea d’Europa determinano forti preoccupazioni, siamo fiduciosi che la qualità della consulenza fornita dai promotori finanziari delle società del Gruppo contribuirà al consolidamento e sviluppo del patrimonio in gestione. La nostra focalizzazione sulle esigenze della clientela ci rende reattivi in termini di offerta di nuovi prodotti e di flessibilità nella gestione”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, un viaggio nel risparmio insieme a Piggy

Azimut, il venture capital punta a sud-est

Azimut, il migliore private & wealth management

NEWSLETTER
Iscriviti
X