Ue, arriva la tassa sulle banche

A
A
A
di Redazione 25 Maggio 2010 | 14:30
La Commissione domani proporrà una tassa sugli istituti di credito per finanziare i potenziali salvataggi futuri. Molti in Europa si opporranno, unendosi alle posizioni del Canada, dichiaratamente contrario.

Domani la Commissione europea proporrà l’introduzione di una tassa sulle banche europee, che dovrebbe servire a finanziare i potenziali salvataggi futuri delle istituzioni finanziarie.

La notizia è stata diffusa dal presidente della Commissione, Jose Manuel Barroso (nella foto): “La Commissione farà domani una comunicazione sui fondi (di risoluzione) per il settore bancario, finanziato dalle banche stesse, al fine di minimizzare il costo per i contribuenti di un intervento ordinario sulle banche insolventi”, ha dichiarato Barroso nel corso di una conferenza.

La Ue è stata spinta a livello di G20 sull’ipotesi di un prelievo sulle banche per mantenere condizioni di parità tra le istituzioni finanziarie a livello internazionale ma, nonostante l’interesse generale, vi sono disaccordi tra i leader politici sulle modalità di raccolta e erogazione dei fondi.
Oltre la ferma opposizione del Canada, anche all’interno dell’Europa vi sono diverse idee sulla destinazione delle risorse che per alcuni paesi dovrebbero essere indirizzate a sostegno dei conti pubblici mentre per altri dovrebbero essere incanalate in soccorso alle banche in difficoltà.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’Europa deve evitare di restare il fanalino di coda

Linee strategiche UE per la mobilità sostenibile. Le utility su cui puntare

I bond Ue piacciono agli investitori: ecco perché

NEWSLETTER
Iscriviti
X