Lehman, ai creditori 22 mld entro l’anno

A
A
A
di Redazione 17 Giugno 2010 | 09:00
Il consulente PricewaterhouseCoopers ha messo a punto un piano consensuale con i creditori non assicurati, in gran parte banche e assicuratori. Gli amministratori determineranno il valore delle richieste di rimborso e i creditori potranno riavere i soldi entro l’anno.

I creditori di Lehman Brothers potranno avere 22 miliardi di dollari entro un anno. L’ha comunicato ieri la PricewaterhouseCoopers, la società di consulenza che amministra la liquidazione della banca fallita nel settembre del 2008. Il piano sarà effettivo se la maggioranza dei titolari di crediti accetterà il rimborso.

Applicando l’approccio consensuale, saranno gli amministratori a determinare il valore di ogni pretesa di rimborso dei creditori. I creditori non assicurati della Lehman Brothers sono 6500, di cui gran parte banche e compagnie di assicurazione, che dovranno ora decidere se dare il loro consenso o meno all’operazione

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X