Assicurazioni – Calano i premi rc auto

A
A
A
di Matteo Chiamenti 8 Luglio 2010 | 10:30
Il 2009 ha ridotto gli introiti assicurativi relativi ai prodotti rc auto.

Il premio medio dell’assicurazione rc auto in Italia e’ in diminuzione: in 5 anni si e’ ridotto dell’11,8%. Lo sostiene l’Ania, ripresa dall’Ansa, nel rapporto presentato oggi all’assemblea annuale. E si tratta di un trend decrescente: -1,5% nel 2005, -0,8% nel 2006, -2,7% nel 2007 fino ad arrivare a -3,9% nel 2009.

Per l’indice Istat invece i prezzi rc auto nel 2009 sono aumentati in media del 2,9%, a fronte di una crescita dello 0,8% dell’indice generale dei prezzi. Nella rilevazione dell’Istat tuttavia, sostiene l’Ania, la variazione dei prezzi è calcolata su profili ‘fissi’ nel tempo. La rilevazione, perciò, non tiene conto di alcuni fattori, quali “gli effetti dei bonus per gli assicurati che non causano sinistri (circa il 92%); gli sconti praticati alla clientela, la cui diffusione è aumentata per effetto di una concorrenza tra le imprese sempre più accesa, e per i quali non può essere fissata una misura massima; il fatto che un crescente numero di assicurati cambia ogni anno compagnia alla ricerca del prezzo più conveniente”. una percentuale questa, secondo alcune indagini campionarie, compresa tra il 9% e il 12% l’anno. Mancano poi gli effetti delle clausole bonus-malus.

Di fatto, “queste misure – sostiene ancora il rapporto – impongono impropriamente ‘sconti’ a determinate categorie di assicurati, in particolare ai componenti della stessa famiglia che acquistano un ulteriore veicolo e a coloro che hanno causato un sinistro in concorso di colpa, ma non ne sono i responsabili principali”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali si affaccia sul dossier di CF Assicurazioni

Assicurazioni nel mirino del fisco, inchiesta a Milano

Generali, la compagnia del green

NEWSLETTER
Iscriviti
X