Riforma finanza Usa, oggi il voto

A
A
A
di Redazione 15 Luglio 2010 | 09:30
Ultima chiamata per la riforma sostenuta dal presidente Barack Obama. Dopo il via libera da parte della Camera dei Rappresentanti approda oggi al Senato.

Ultima chiamata per la riforma finanziaria Usa. Alle 17 ora italiana il Senato americano si riunirà per approvare il provvedimento sostenuto dal presidente Barack Obama, dopo il via libera di fine giugno da parte della Camera dei Rappresentanti.

Quello di oggi è l’ultimo voto necessario all’approvazione del disegno di legge, dopodiché la palla passerà a Obama per la firma. Per raggiungere la maggioranza i democratici avranno bisogno di 60 voti, il numero necessario per l’approvazione della legge. Ma un punto a favore a della riforma è arrivato un paio di giorni fa, con la dichiarazione del senatore repubblicano Scott Brown che ha dichiarato di voler appoggiare la riforma alla luce delle ultime modifiche e in particolare l’eliminazione della tassa sulle banche da 19 miliardi, una vittoria per l’opposizione. Assieme a Scott Brown dovrebbero votare a favore altri due repubblicani, Maine Susan Collins e Olympia Snow. A opporsi alla riforma sarà il senatore democratico del Wisconsin, Russell Feingold.

Il voto di oggi non sarà una passeggiata indolore e probabilmente il confronto si protrarrà fino a domani, venerdì 16 luglio. Per i democratici si tratta di un passaggio cruciale, in vista delle elezioni del Congresso che si terranno a novembre. E che secondo gli opinionisti dovranno contare su minori finanziamenti, quelli che un tempo provenivano dalla lobby bancaria di Wall Street.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X