Banche italiane esposte sulla Grecia per 4,22 miliardi

A
A
A
di Redazione 20 Luglio 2010 | 11:00
Dal Bollettino Statistico di Bankitalia emerge che l’esposizione del mese di marzo è aumentata nel primo trimestre. E’ cresciuta soprattutto l’esposizione sul settore non bancario.

Aumenta l’esposizione delle banche italiane verso la Grecia. Il dato è riportato dal Bollettino Statistico della Banca d’Italia. L’esposizione a marzo scorso è aumentata a 4,22 miliardi dai 3,85 segnalati relativi al mese di dicembre 2009.

In particolare è cresciuta l’esposizione verso il settore non bancario greco a 3,26 miliardi (3,04 miliardi a dicembre). La tendenza al rialzo si registra anche verso altri paesi periferici dell’Unione Europea, il Portogallo dove l’esposizione segnalata da via Nazionale cresce a 5,1 miliardi (4,81 miliardi a fine anno). L’esposizione delle banche italiane si riduce invece nei confronti di Irlanda e Spagna.

Nel caso dell’isola del Nord Europa l’esposizione scende a 11,66 miliardi dai 13,74 miliardi e nel caso della Spagna a 20,5 miliardi dai 21,15 miliardi segnalati alla fine del trimestre precedente. Il Bollettino segnala anche i crediti che le banche italiane vantano nei confronti dei centri off-shore: sono 14,18 miliardi a marzo, in lieve aumento rispetto a dicembre, in particolare nei confronti di soggetti non bancari domiciliati alle Cayman Islands.


Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

PopBari, arriva la sberla da Bankitalia

Generali, la Consob apre le verifiche

Banca d’Italia, nel 2020 aumentano gli esposti per truffe online

NEWSLETTER
Iscriviti
X