BPVI punta sul centro Sud

A
A
A
di Redazione 26 Luglio 2010 | 12:30
La banca guidata da Gianni Zonin ha sottoscritto una quota pari al 9% del capitale massimo della costituenda Banca Medesia, l’istituto di credito che avrà come area di elezione l’asse Roma-Napoli.

 Banca Popolare di Vicenza ha sottoscritto una quota pari al 9% del capitale massimo della costituenda Banca Medesia, l’istituto di credito che avrà come area di elezione l’asse Roma-Napoli.

Lo ha comunicato l’istituto in una nota in cui si sottolinea che «l’operazione costituisce un ulteriore passo nella strategia di penetrazione della Banca Popolare di Vicenza in un territorio caratterizzato da una rilevante importanza strategica e che si identifica come polo attrattivo unico e in costante crescita per attività economiche, culturali e di business«.

Per Bpvi »la novità assoluta del progetto avviato dal Comitato promotore di Banca Medesia è infatti la creazione di un istituto di credito che abbia come territorio d’elezione quello compreso tra Roma e Napoli, e che, oltre ai due grandi centri, interessi 26 importanti città di provincia lungo questo asse, per oltre 1,3 milioni di abitanti«.

L’avvio dell’operatività della costituenda Banca è previsto per gennaio 2012 con l’apertura delle prime due filiali, cui seguiranno altre 3 entro il 2015. L’obiettivo della raccolta delle sottoscrizioni del capitale che procede in linea con le aspettative del Comitato promotore è raggiungere un ammontare compreso tra i 15 e i 20 milioni di euro, entro il 15 ottobre 2010.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Carige, un salvataggio che ricorda quelli varati da Renzi e Gentiloni

Pasta Zara chiede concordato, pesa crisi banche popolari venete

Bpvi-Veneto Banca: quanto valgono le partecipazioni girate alla bad bank?

NEWSLETTER
Iscriviti
X